Sicilian Ghost Story a Cannes 2017 e in sala

Sicilian Ghost Story a Cannes 2017 e in sala

Alla regia troviamo due italiani e cioè Fabio Grassadonia e Antonio Di Piazza che insieme avevano già lavorato in passato. Sicilian Ghost Story è una coproduzione Italia-Francia-Svizzera: Indigo Film, Cristaldi Pics con Rai Cinema per l'Italia; Mact Productions, JPG Films per la Francia; Ventura Film, RSI-Radiotelevisione Svizzera/SRG SSR per la Svizzera.

Il Festival di Cannes 2017 e in particolare la Semaine de la critique hanno dedicato una grande attenzione a questo film che Fabio Grassadonia e Antonio Piazza hanno realizzato con grande cura e attenzione.

Cannes - "In un piccolo paese siciliano ai margini di un bosco, Giuseppe, un ragazzino di tredici anni, scompare". Luna, compagna di classe innamorata di lui, non si rassegna alla sua misteriosa sparizione e lo cerca sfidando il clima di silenzio e omertà che regna nel paese. È pronta a scendere in quel mondo oscuro che ha inghiottito Giuseppe e che ha in un lago una misteriosa via d'accesso. Solo il loro indistruttibile amore le permetterà di tornare indietro. Questa intuizione di una collisione tra un piano di realtà e un piano fantastico, è quello che ci ha fatto scattare immediatamente, in me e in Antonio, la molla per dire: "Forse questa è la chiave grazie alla quale noi possiamo raccontare la storia di un bambino che è chiuso nel buio delle nostre coscienze, un bambino la cui storia tende anche a essere un po' rimossa, rispetto a tanti altri tragici eventi di mafia accaduti negli anni Ottanta e Novanta". Fabio Grassadonia: "In nome dell'amore che sente è disposta a tutto, anche a rischio della vita pur di strapparlo dalle mani infami che lo condannano alla morte". Un film che è costato un milione di euro e che ha richiesto ben un anno per trovare i finanziatori giusti. Con questo film - dichiarano i due registi - volevamo una favola in una Sicilia mai esplorata prima, una Sicilia sognata. Ecco di seguito il trailer e alcune foto tratte dal film. Ad interpretare i protagonisti del film sono due giovani emergenti: Julia Jedlikowska e Gaetano Fernandez, entrambi siciliani. Il film esce contemporaneamente al cinema e per i due è un grande ritorno a Cannes, dopo la vittoria nel 2013 con "Salvo" dei due premi della Semaine de la Critique, Grand Prix e Prix Révélation.

Sicilian Ghost Story è ispirato alla storia di Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito di mafia Santino Di Matteo, sequestrato il 23 novembre 1993.