Serie B, Verona-Vicenza 3-2: Romulo decide il derby al 95'

Serie B, Verona-Vicenza 3-2: Romulo decide il derby al 95'

Però lo stesso portiere sardo poi blocca. Al 50′ vantaggio giallorosso con Ceravolo che di testa mette il pallone nell'angolino dove Radunovic non può arrivare, al 57′ gli ospiti provano a pareggiare il match con Bidaoui che si libera in area e con un diagonale potente chiama in causa Cragno che respinge di piede.

Gli incontri ufficiali, del più importante derby Veneto sono 94 con 42 sono state giocate in Serie B, 22 in Serie A, 16 in Prima Categoria, 5 in Coppa Italia e 2 nel Campionato Alta Italia, nella Coppa Alta Italia e nel particolare Campionato CCI del 1922.

Se è vero che il derby fa storia a sé, Verona e Vicenza ne danno la piena dimostrazione. Dopo 20 minuti Siligardi riceve palla da Bessa, porta a spasso Adejo e scocca un diagonale mancino sul quale Vigorito alza bandiera bianca.

L'Hellas era passata in vantaggio nel primo tempo grazie a una rasoiata di Siligardi, facendosi acciuffare e rimontare da uno splendido destro a giro di Bellomo e poi da Esposito. L'arbitro manda le squadre a riposo in perfetta parità dopo una prima frazione controllata dal Verona che ha concesso una sola occasione che fino ad ora sta costando cara. La squadra di Torrente si chiude bene e non lascia giocare gli avversari, ma Vigorito non può fare nulla sul sulla conclusione di Bessa servito da Romulo. Nella ripresa il sorpasso a opera di Esposito che stacca di testa su angolo. In attacco, se non dovesse farcela Orlando, Torrente dovrebbe affidarsi al trio formato da De Luca, Ebagua e Giacomelli. Il Verona voleva l'angolo per deviazione ma Abbattista decide solo per rimessa dal fondo.