Serie B, il Benevento vola in finale

Serie B, il Benevento vola in finale

I campani hanno fatto una gara accorta senza correre grandi rischi e nel secondo tempo vanno addirittura in vantaggio con Puscas (36') prima del pareggio al 91' di Nicastro. A decidere dunque è la vittoria maturata sabato scorso al "Ciro Vigorito" grazie alla rete del centrocampista Chibsah. Nel finale il Perugia prova a gettare il cuore oltre l'ostacolo per cercare il gol qualificazione che non arriva, la finale sarà Benevento-Carpi.

La prima gara di ritorno si è giocata lunedì sera al Matusa di Frosinone.

Pronti, via e il Benevento si rende pericoloso con Lopez il sui tiro potente e centrale viene respinto alto da Brignoli in tuffo plastico: la squadra di Baroni mette molta foga in campo e si rende pericolosa in contropiede con Eramo e Puscas. La gara si chiude così sul pareggio, che vale agli ospiti il passaggio del turno con un risultato complessivo di 2 - 1 maturato nella doppia sfida. Il gol degli stregoni è rimandato di un solo minuto è a gonfiare la rete è Puscas che sottoporta capitalizza al massimo un calcio d'angolo di Viola.

Al 73' il Benevento prova ad alleggerire la pressione e si butta in avanti.

21' st. Sinistro a giro di Falco, largo sul fondo. La partita la fanno comunque i ciociari che vanno pericolosamente al tiro con i suoi attaccanti principali, Ciofani e Dionisi, che trovano sulla loro strada il solito strepitoso Belec. Ricordiamo che i gol in trasferta non valgono doppio e che non sono previsti supplementari e rigori. Brignoli blocca il pallone. All'88' Cragno salva tutto con una grandissima parata che annulla la palla goal di Nicastro, che da due passi, di testa, non insacca. Inutile il forcing degli umbri negli ultimi minuti. Il portiere è poi bravissimo a salvare sul traversone insidiosissimo del solito Terrani. Sarà calcio di punizione per il Grifo da posizione interessante. Il Benevento si limita a controllare gli avversari e nella prima parte di gara ci riesce benissimo.

Marcatori: 81′ Puscas (B), 90'+1 Nicastro (P). Cragno con un riflesso alza la sfera, poi l'azione sfuma.

45'- Ci saranno 3 minuti di recupero. Al Benevento, classificatosi meglio del Carpi, nella stagione regolare basterà pareggiare i due incontri per essere promosso in Serie A.

Perugia (4-3-3): Brignoli; Del Prete, Volta (76′ Guberti), Mancini, Di Chiara; Brighi (41′ Acampora), Dezi, Ricci (62′ Mustacchio); Terrani, Di Carmine, Nicastro. A disp.: Elezaj, Fazzi, Dossena, Monaco, Gnahorè, Acampora, Guberti, Mustacchio, Forte.

Benevento (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Camporese, Lucioni, Lopez; Chibsah, Viola; Eramo, Falco (74'Padella), Puscas; Cissé (92'Pezzi) Allenatore: Baroni.