Sciopero Alitalia. A terra tutti i voli British di Londra

Sciopero Alitalia. A terra tutti i voli British di Londra

"Credo che la causa principale del blocco sia stata una questione di alimentazione del nostro sistema informatico, e non abbiamo alcuna prova di attacchi informatici", ha ribadito Cruz. Il blocco ha interessato anche i call center, impedendo ai passeggeri di rintracciare o recuperare i bagagli già caricati sugli aerei. Cancellati quasi 200 voli Alitalia per lo sciopero indetto dai sindacati Confael Assovolo e Cub, pari a circa il 50% dei voli previsti nelle ore dello sciopero (10.00-18.00).

British Airways ha offerto un rimborso di 200 sterline al giorno per l'alloggio e 25 sterline per i pasti.

"In vista degli scioperi previsti per la giornata del 28 maggio, Alitalia ha attivato un piano straordinario per riproteggere sui primi voli disponibili il maggior numero di passeggeri coinvolti dalle cancellazioni - si legge nel comunicato ufficiale -". Su 21 voli in partenza domenica da Catania ne sono stati cancellati, infatti, 12 ma la capacità è stata rafforzata utilizzando Airbus 321, con 30 posti in più.

L'agitazione sindacale era del resto convocata da tempo e arriva mentre si attende l'incontro al ministero del Lavoro per definire i dettagli dell'avvio della cassa integrazione dopo il commissariamento del vettore. La procedura è stata aperta per tutto il personale della compagnia, di terra e di volo, sarà a rotazione e riguarderà un valore corrispondente a 1.358 persone a zero ore.

Lo sciopero che avrebbe potuto avere ripercussioni anche sul G7 di Taormina con delegati, giornalisti, esponenti delle ong, operatori, impegnati nella due giorni siciliana che rischiavano di rimanere a terra.

L'incontro al ministero del Lavoro non è stato ancora fissato ma è probabile che avvenga tra due settimane e non prima. È probabile quindi che slitti al prossimo 5 giugno.