Salone Libro, 1.200 eventi per i 30 anni

Salone Libro, 1.200 eventi per i 30 anni

I libri e le parole per abbattere i muri.

Novità importante di questa edizione sarà la presenza nella "Biblioteca del salone" (terzo padiglione) delle biblioteche di Torino e della Città metropolitana.

Azione concreta della Regione Piemonte per il Salone del Libro al fine di sostenere la lettura negli adolescenti piemontesi.

"È un'opportunità unica di promozione per la nostra città, per un evento di notevole rilevanza nazionale e internazionale, all'insegna della cultura", aggiunge il vice sindaco Monica Zioni. "Nello spazio molto grande che ci è stato messo a disposizione (duecento metri quadri ndr) narreremo la cultura toscana, in primo piano legata ai libri e all'editoria, ma non solo quella".

Il pubblico ha mostrato grande interesse durante la presentazione dei corsi di Iingua italiana e dei corsi di musica e per il ricco calendario di eventi culturali previsti per il 2017- 2018, presentati dal presidente del comitato M° Jamal Ouassini. Il filo conduttore della 30° edizione sarà "Oltre il confine", una rappresentazione originale, intimista e fuori dagli schemi: si tratterranno, infatti, tematiche di stretta attualità, come le popolazioni italiche che risorgono dalla tragedia del terremoto; oppure il ruolo fondamentale della fantasia all'interno della letteratura, con la condivisione dei pensieri di autori come Tolkien e King.

Di lui vi segnalo il recente "Che cos'è la filosofia": Alla domanda "che cos'è la filosofia" Agamben, in questo libro che è in qualche modo una summa del suo pensiero, non risponde direttamente, ma attraverso cinque saggi, ciascuno dei quali presenta una sorta di emblema: la Voce, il Dicibile, l'Esigenza, il Proemio, la Musa. Questo spot è stato prodotto dal CSC Animazione nell'ambito del progetto per le scuole "Potere alla Parola", promosso e ideato dal comitato Se Non Ora Quando? di Torino in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino con l'intento di promuovere un uso consapevole e corretto del web e dei canali social nel rapporto fra i generi. "Perché per avvicinare alla lettura - ricorda Barni - è utile mescolare tutti i linguaggi del contemporaneo". Per il giorno 19 maggio, invece, sarà ospite lo scrittore Mauro Corona, che leggerà alcune pagine che parlano ancora una volta di montagna. "Questa vivacità - spiega - la vede ad esempio nei progetti delle grandi (e piccole) biblioteche o nei festival letterari". Quello che andrà "Oltre i confini".