Roma: De Rossi, vittoria importantissima

Roma: De Rossi, vittoria importantissima

"Questa è una vittoria importantissima, specialmente perché siamo riusciti a tenere sotto il Napoli". È stata una grande stagione, il pubblico ha risposto bene, io non voglio fare il patetico, ma dobbiamo tornare quelli degli anni '80, il pubblico veniva con questa affluenza ogni partita, il clima era questo. C'è una grande rivalità, ma non smetti di volere bene a una persona, nemmeno durante 90'.

Si hai detto tutto tu, c'erano mille difficoltà, mille motivi per cui non era pronosticabile una vittoria oggi. La cosa più importante è il risultato e non potrei essere più felice. A loro bastava un pareggio conosciamo quanto siano forti.

Alessandro Nesta
Roma: De Rossi, vittoria importantissima

"Se non avremmo avuto la Juventus davanti, una squadra di mostri, questa Roma sarebbe stata ricordata a lungo".

Più felicità per il secondo posto che mantenete o rammarico per punti persi per strada? "Non dico che abbiamo vinto per merito loro e perso le altre volte per colpa loro, sicuramente è un'altra cosa giocare in uno stadio del genere". Prima, però, dovrà rinnovare il contratto in scadenza il 30 giugno: l'accordo per un anno di contratto a 4 milioni netti più opzione per il secondo (con stipendio dimezzato) c'è già, ma va messo nero su bianco. "Non è il momento di parlare del mio futuro - ha ribadito De Rossi dopo la gara con la Juventus - ma solo al match contro il Chievo". Oggi abbiamo vinto anche grazie al sostegno della gente.