Prorogati i tagli sul petrolio

Prorogati i tagli sul petrolio

Lo ha riferito un delegato dell'organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, che negli ultimi tre anni ha visto scendere notevolmente i ricavi. Erano circolate ipotesi di un inasprimento dei tagli ma su questo Al-Falih è apparso poco possibilista: se ne è parlato ma nulla più. La decisione di tagliare la produzione è condivisa da una dozzina di Paesi non aderenti all'Opec, tra cui la Russia. Prima di andare alla spiegazione, però, vediamo i fatti.

Quanto è avvenuto ieri per il petrolio, ad esempio, ha incuriosito non pochi investitori. Come era stato già anticipato nelle scorse settimane, la Russia e l'Arabia Saudita hanno trovato una convergenza sulla proroga del taglio della produzione del petrolio fino a marzo 2018. Il ministro del Petrolio algerino, Noureddine Bouterfa, ha incontrato ieri a Vienna i suoi omologhi dei paesi Opec e in particolare a discusso con il saudita Khaled al Falih e il qatariota Mohammed Bin Saleh al Sada, ai quali ha affermato di essere soddisfatto per gli sforzi sin qui condotti da parte dell'Opec e dei paesi non membri per "riportare la stabilità nel mercato petrolifero nel medio e lungo periodo". Un semplice movimento tecnico quindi. La performance debole e' dovuta innanzittuto a possibili prese di profitti fisiologiche, ma anche all'insoddisfazione del mercato, che si aspettava un volume di tagli piu' consistente. Se hai un portafoglio di 350.000 €, scopri come evitare di fare questi stupidi errori!

Indipendentemete da quale sia il motivo alla base della quotazione del ptrolio, cosa c'è da attedersi per il futuro?

Nonostante la decisione concordata dai 13 membri dell'Opec, e le sue probabili ripercussioni positive sui prezzi del petrolio, le quotazioni del settore trattano in calo. Questa euforia è determinata dalla convinzione degli analisti che la crescita dell'economia globale saprà far fronte anche all'aumento dei tassi di interesse della Fed previsto per il mese prossimo. Se la domanda dovesse mantenersi bassa, allora non baterebbro tutti gli accordi dell'Opec sul taglio della produzione.