Omicidio-suicido a Padova, uccide la madre e si ammazza

Omicidio-suicido a Padova, uccide la madre e si ammazza

Un moldavo di 30 anni ha accoltellato a morte la madre con 50 fendenti.

Poi ha rivolto l'arma contro di sé e dopo essersi colpito alla gola, al fianco e alle braccia, si è gettato dal terzo piano dell'abitazione. La vittima è Feodora Malachi, madre del giovane suicida, massacrata con 50 coltellate inferte con un coltello da cucina dal figlio 23enne. Il giovane omicida-suicida era già noto alle Forze dell'ordine e si trovava attualmente agli arresti domiciliari per furto.

Orrore a Padova dove nel quartiere Acella, poco dopo l'ora di pranzo si è consumata una doppia tragedia famigliare in seguito ad un omicidio-suicidio. Invano i sanitari del 118, che l'hanno trovato agonizzante, hanno cercato di rianimarlo. Secondo le prime testimonianze raccolte dai carabinieri del nucleo investigativo di Padova, madre e figlio hanno litigato per tutta la mattinata, fin dall'alba. Una furibonda lite che sarebbe esplosa sin dalle prime luci dell'alba tra i due, anche se resterebbe ancora ignoto il movente dell'omicidio-suicidio.