"No alla reintroduzione dei voucher". Il presidio di Cgil davanti alla Prefettura

Domani sit-in della Cgil Palermo, dalle ore 16, in via Cavour, davanti alla Prefettura, contro la possibilità che il governo, con alcuni emendamenti al Decreto Legge n. 50/2017, attualmente in discussione in Parlamento, torni indietro rispetto ai voucher reintroducendo forme di lavoro occasionale. Si tratta di un tentativo inqualificabile e inaccettabile. È la prima volta nella storia del Paese che un governo prima accoglie le richieste di abrogazione e poi ripristina, nei fatti, le norme abrogate.

Cosa che configurerebbe una sostanziale violazione dell´articolo 75 della Costituzione e costituirebbe un atto irrispettoso nei confronti della Corte di Cassazione che si è appena pronunciato sull´annullamento della consultazione referendaria”. Voucher che Parlamento e Governo hanno cancellato poche settimane fa, annullando di fatto i referendum abrogativi voluti dalla Cgil. Si procede con spregiudicatezza con il solo obiettivo di non far pronunciare i cittadini. "Se questo tentativo si concretizzerà in un provvedimento di legge - si legge ancora nell'ordine del giorno approvato dal Comitato direttivo - la Cgil porrà in atto una ferma e coerente azione di contrasto, facendo sin da subito appello al Presidente della Repubblica affinché intervenga, facendosi garante del rispetto della Costituzione e del diritto di voto da parte dei cittadini".