Niente assegno all'ex, Barbara d'Urso vince in tribunale

Niente assegno all'ex, Barbara d'Urso vince in tribunale

LA GIUSTIZIA fa esultare non solo l'ex ministro e attuale banchiere che risparmierà buona parte dell'assegno divorzile alla moglie, ma anche Barbara d'Urso, che ha appena festeggiato i 60 anni. La conduttrice di Pomeriggio 5 e Domenica Live non dovrà più pagare al ballerino con cui è stata sposata dal 2002 al 2006 l'assegno divorzile di mille euro al mese riconosciutogli in primo grado dal Tribunale di Roma nel 2008. Attenzione, però, il caso della d'Urso è diverso da quello discusso in Cassazione e conclusosi con una rivoluzionaria sentenza a favore del suddetto banchiere.

I giudici hanno inoltre sottolineato che durante il matrimonio i due, lavorando entrambi nel mondo dello spettacolo, erano indipendenti economicamente l'uno dall'altra. La Corte ha motivato la sentenza col fatto che Michele Carfora, avendo formato una nuova famiglia dalla quale è anche nata una figlia, “ha dunque fatto venir meno l'obbligo di solidarietà post-coniugale”. Dopo la fine del matrimonio con Michele Carfora, Barbara D'Urso non ha più trovato l'amore vero. Carfora non aveva negato in giudizio la convivenza, ma aveva dichiarato che la stessa, durata quanto meno dal 2009 al 2016, si era poi interrotta.