Nba, Washington vince in extremis e porta Boston a gara-7

Nba, Washington vince in extremis e porta Boston a gara-7

Boston, che con 17 titoli è la squadra più vincente della Nba, non centrano la finale di conference dal 2012 (sconfitta contro Miami) e dal 2010 non vanno alla finalissima (quell'anno furono sconfitti dai Los Angeles Lakers). Sono proprio gli ultimi 10 minuti a decidere l'incontro con i capitolini che guadagnano un vantaggio di +4 che gli permette di scavalcare Boston di un solo punto concludendo la partita sul 92-91.

Non c'è molto altro da dire, le due squadre fanno ancora fatica in attacco e le percentuali lo dimostrano, le panchine sono l'ago della bilancia di questa Serie nel bene o nel male e il fattore campo risulta ancora decisivo.

I Wizards l'hanno ripresa per il rotto della cuffia.

I Washington Wizards rimangono in corsa negli NBA Playoffs 2017 riuscendo a vincere gara-6 al Verizon Center e prolungando la semifinale di Eastern Conference al Game 7 contro i Boston Celtics.

Boston ha ritrovato il miglior Thomas (27 punti), ma è andata male al tiro (40,2%) e soprattutto a rimbalzo. Dall'altra parte non basta un Wall da 21 punti. I Celtics erano anche riusciti a chiudere avanti il primo tempo (42-41) consolidando il vantaggio alla fine del terzo quarto (69-66), ma negli ultimi 70 secondi hanno gettato via il successo, subendo il feroce ritorno dei Wizards. "I biancoverdi si illudono a 94 secondi dalla sirena con la tripla di Thomas che vale il +5 (82-87) ma poi Beal trova la raffica che vale il pareggio a 29".