Morto Michael Parks, amato da Tarantino

Morto Michael Parks, amato da Tarantino

E' morto all'eta' di 77 anni l'attore Michael Parks, noto e prolifico caratterista, tra i preferiti del regista Quentin Tarantino che lo volle on 'Kill Bill'.

Il suo ruolo più famoso è però un altro e l'ha interpretato in più film: si tratta dello sceriffo Earl McGraw, comparso in Dal tramonto all'alba, Kill Bill vol. 1, Grindhouse - A prova di morte e Grindhouse - Planet Terror. Aveva lavorato anche con David Lynch nella serie-cult 'Twin Peaks'.

Uno dei primi ruoli della sua carriera è stato Adamo nel dramma religioso di John Huston The Bible-In the Beginning. Il suo percorso è stato caratterizzato da interpretazioni sporadiche e discrete per il piccolo e grande schermo, finché negli anni '90 e nel primo decennio del 2000 i registi Robert Rodriguez, Quentin Tarantino e Kevin Smith non lo scelsero portandolo alla ribalta per il grande pubblico. Tra gli altri, è apparso anche in film quali Argo e Django Unchained. Con Mel Gibson ha recitato nel thriller "Blood Father": ultima sua apparizione al cinema. "Ho scritto sia Red State che Tusk pensando a lui".

Smith lo ha ricordato così su Twitter: "Michael era, e probabilmente resterà sempre, il miglior attore che abbia mai conosciuto". "Era, senza alcun dubbio, l'interprete più incredibile che abbia mai avuto il piacere di veder lavorare".