Mons. De Donatis nuovo vicario di Roma

Mons. De Donatis nuovo vicario di Roma

Il Vaticano, in una nota, spiega che il cardinale Agostino Vallini, vicario generale per la diocesi di Roma e arciprete della basilica papale di San Giovanni in Laterano, la cattedrale di Roma, è andato in pensione e che appunto "nel medesimo incarico" gli succede monsignor Angelo De Donatis, vescovo titolare di Mottola, in provincia di Taranto, finora ausiliare di Roma elevato alla dignità arcivescovile. Dopo la nomina, ieri, dal cardinale Gualtiero Bassetti a nuovo presidente della Cei, a stretto giro e prima di partire sabato per Genova, il Papa e' chiamato a definire un altro ruolo-chiave per la Chiesa italiana.

Città del Vaticano, 26 mag. (AdnKronos) - Monsignor Angelo De Donatis è il nuovo vicario di Roma. Assistente spirituale dell'Associazione "Don Andrea Santoro" dal 2007, dedicata cioè al sacerdote fidei donum ucciso in Turchia nel 2007, prima di diventare vescovo nel 2015 fu anche assistente per la diocesi di Roma dell'Associazione Nazionale Familiari del Clero e parroco in San Marco Evangelista al Campidoglio. Risale al 14 settembre 2015 la nomina di Vescovo Ausiliare di Roma e al 9 novembre 2015 quella di Vescovo in San Giovanni in Laterano, per l'imposizione delle mani direttamente di Papa Francesco. "Annunzia la Parola in ogni occasione opportuna e alle volte non opportuna", gli raccomandò Francesco nell'omelia, "ammonisci, rimprovera, ma sempre con dolcezza; esorta con ogni magnanimità e dottrina". E ascolta "volentieri e con pazienza" i poveri e gli indifesi, "per il Regno di Dio si fa così!". Tu insegni ai presbiteri, ai seminaristi la strada della misericordia. "A Lui il mio grande grazie per come mi sono sentito accompagnato e nutrito dal suo Magistero in questi quattro anni". Aggiungendo: "Ti chiedo, come fratello, di essere misericordioso". Dal 1983 è a Roma dove ha svolto numerosi incarichi, sia a livello parrocchiale che diocesano. È stato ordinato sacerdote il 12 aprile 1980 per la diocesi di Nardò-Gallipoli e dal 28 novembre 1983 è incardinato nella diocesi di Roma.