Milan, Montella: "Potevo fare di più per Bacca"

Milan, Montella:

Dopo l'ultima partita del campionato, persa a Cagliari, Fassone ha parlato anche di Vincenzo Montella, pure lui con un contratto in scadenza nel 2018. Glielo abbiamo detto al primo incontro: sono 45 giorni che lo glielo diciamo. Gigio - ha dichiarato Fassone - per noi è un pilastro su cui costruire la squadra del prossimo anno e vogliamo chiarire questa vicenda al più presto. Quello che non possiamo fare è aspettare: abbiamo bisogno di dare a Montella la squadra, vogliamo sapere se abbiamo un portiere o un portiere in scadenza. Insieme stiamo decidendo quali sono i possibili cedibili, in relazione a chi può arrivare.

"Sono a disposizione della società, c'è grande sintonia, ho fiducia, non ho nessuna ansia". Faremo le nostre valutazioni, sono fiducioso. A portare in vantaggio il Cagliari ci pensa Joao Pedro, con il Cagliari che sfiora il secondo gol, e il Milan che rischia di pareggiare ma è spesso impreciso sotto porta. È un piano che non abbiamo ancora sviluppato, perché siamo convinti che il nostro progetto sia ideale per Gigio. "Dai suoi occhi trapela la voglia e la passione di stare con noi, poi - ha aggiunto il dirigente ai microfoni di Radio anch'io Sport a Radiouno - ci sono altri aspetti che lui e l'agente valuteranno, noi attendiamo nel breve una risposta". Le lunghe attese a cui è costretto il club rossonero da Mino Raiola, tuttavia, stanno costringendo Fassone e Mirabelli a prendere contatti con alcuni portieri per avviare un Piano B che tuteli il club in caso di mancato rinnovo.