Mattarella: caparbietà emiliani ha vanificato paure post sisma

Mattarella: caparbietà emiliani ha vanificato paure post sisma

"Voi avete scelto la scuola e le aziende" ed "è stato giusto dare precedenza a scuole e imprese". "Allora era probabile e molti temevano" che ci sarebbero state "disgregazioni" nel tessuto sociale. La vostra capacità, la vostra volontà ha vanificato queste paure e avviato una ricostruzione di grande successo.

"Oggi non è un giorno di festeggiamento, ma un'occasione per confermare l'impegno della ricostruzione".

Il Presidente della Repubblica, nel suo viaggio tra i risultati della ricostruzione, non ha mancato di visitare le strutture del Tecnopolo, il centro per la ricerca e l'innovazione collocato proprio nel nuovo polo scolastico di Mirandola. Hanno accolto il presidente i ragazzi dell'Ensemble di trombe "do re mi fa sol la si" della Fondazione Scuola di musica C.G. Andreoli che hanno eseguito l'Inno nazionale.

Presidente vedrà alcune opere ricostruite, simboli del sapere: visiterà il Tpm, il parco tecnologico della mecina, la biblioteca comunale Eugenio Garin e le scuole elementari Dante Alighieri. "La ricostruzione non è fatta solo da pietre, ma anche da valori e scelte - ha aggiunto Mattarella -".

"La cerimonia per l'inaugurazione della Casa della musica si è aperta col sottofondo di una "Volare" suonata in versione jazz".

In questo senso, il presidente della repubblica ha lodato imprenditori e lavoratori del cratere emiliano: "le aziende grazie a imprenditori e lavoratori sono state capaci di far fronte alle difficoltà migliorando addirittura le condizioni pruduttive".

'Devo ringraziare il corpo docente docente delle scuole che - ha detto Mattarella nel suo discorso a braccio - che ha consentito di non interrompere l'attività.