L'ultimo messaggio in risposta a Cristina Vitali — Nicky Hayden Instagram

L'ultimo messaggio in risposta a Cristina Vitali — Nicky Hayden Instagram

"E' ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Bufalini di Cesena e la prognosi resta riservata". "Un ulteriore aggiornamento da parte della squadra verrà rilasciato una volta che una comunicazione ufficiale verrà divulgata dall'ospedale o dalla famiglia di Nicky".

La dote fondamentale che però da sempre Nicky Hayden portava con sé era la sua costanza di rendimento, quella stessa costanza che nel 2006 con soli 2 successi gli consegnò un insperato titolo mondiale, lottando gomito a gomito proprio con Rossi, sino all'ultima gara. Tra i tanti messaggi che si incontrano, anche Valentino Rossi ha voluto esprimere la sua vicinanza al pilota americano in questi giorni, con un messaggio bellissimo e molto sentito nei confronti di quello che è stato il suo rivale per alcuni anni. "Siamo stati compagni di squadra con la Honda nel suo anno da rookie, il 2003, quando era un giovane debuttante alla prima esperienza europea". Ecco la dedica del Dottore: "Nicky è uno dei migliori amici che ho avuto nel paddock". Per lui era l'addio alla MotoGP, io avevo appena perso il mondiale. Il suo sguardo di supporto dentro il casco - conclude - è uno dei pochi ricordi positivi che ho di quel giorno.

Anche Marc Marquez si dice "molto triste, perché è una cosa che non ti puoi mai aspettare". Per Nicky Hayden sinora è stata una vita vissuta a 300 all'ora e proprio per questo sembra assurdo pensarlo in un letto di ospedale per un incidente in bici. Basta, davvero basta. Vorrei sensibilizzare le persone a usare di più la bicicletta. "È un messaggio reciproco". Ma l'unico modo per capire cosa vuol dire andare in bicicletta è usarla, vi chiedo: usatela! provate ad andare in bici! L'ex campione chiude con un appello alla sicurezza: "I ciclisti devono rispettare gli automobilisti e i ciclisti gli automobilisti".