Lollo-Mbakogu, il Carpi va. Cittadella eliminato: 1-2

Lollo-Mbakogu, il Carpi va. Cittadella eliminato: 1-2

La squadra di Castori, dopo aver subito nei primi minuti l'arrembante manovra dei veneti, ha dominato in attacco mettendo in difficoltà gli avversari soprattutto con le folate sulla fascia sinistra di Di Gaudio (incontenibile) e le verticalizzazioni e gli scambi tra Lasagna e Mbakogu. Ma al triplice fischio di Pasqua a festeggiare è il Carpi, che adesso se la vedrà con il Frosinone: una delle due matricole della Serie A 2015-16 andrà pertanto in finale. Il Carpi espugna il "Tombolato" per 2 reti a 1 e spegne i sogni del Cittadella.

Carpi (4-4-2): Belec; Letizia; Struna; Gagliolo; Poli; Jelenic (89' Romagnoli), Lollo, Bianco, Di Gaudio (84' Concas), Mbakogu, Lasagna (91' Sabbione).

L'andamento della gara è pressoché equilibrato: il pallino della gara lo tengono gli ospiti, ma il Cittadella quando si fa avanti è sempre insidioso. Serve un doppio intervento risolutore di Belec al 34', prima sul destro di Iori, poi sulla ribattuta di Valzania, per salvare il gol di vantaggio. Passa il Carpi grazie ai gol di Lollo e Mbakoku, in mezzo il gol della speranza di Iunco. A sbloccare la contesa è una prodezza balistica di Lollo, mentre nella ripresa arriva il raddoppio firmato da Mbakogu. I padroni di casa prendono coraggio dal gol realizzato per cercare il pareggio, ma il calcio di punizione battuto da Schenetti termina ben oltre la traversa. I playoff 2016/17, che si aprono questa sera con Cittadella-Carpi, inizio ore 20,30 così come tutte le gare degli spareggi decisivi per la terza promozione in Serie A, si portano dietro alcune novità di marketing associativo, di immagine e di coinvolgimento dei tifosi. Il Cittadella prova a farsi vivo con Litteri, ma Belec è attento in angolo; dall'altra parte Iori per poco non la combina grossa con un rimpallo che Alfonso deve respingere.