Liceo Leonardo il ricordo di Falcone, la testimonianza del suo autista

Liceo Leonardo il ricordo di Falcone, la testimonianza del suo autista

I 104 bambini dell'Orchestra "Falcone e Borsellino" di Catania creata dalla Fondazione 'La città invisibile' si esibiranno a Palermo il 23 maggio in occasione dell'anniversario della strage di Capaci in tre concerti-testimonianza per "ricordare che ancora oggi si attende la verità sulle stragi". Parteciperanno Carmen Consoli, Luca Zingaretti, Pierfrancesco Favino, Beppe Fiorello, Don Luigi Ciotti, Fiorella Mannoia, Nicola Piovani e Michele Placido.

Fabio Fazio, insieme a Pif e Roberto Saviano, in FALCONEeBORSELLINO ci racconterà i momenti più drammatici della nostra democrazia colpita al cuore da due terribili attentati, ma ci porterà anche la scoperta di due grandissimi magistrati, svelandoci la loro forza d'animo, l'abnegazione e anche la disperata solitudine nella quale si sono trovati, con numerosi collegamenti in diretta dai luoghi a loro cari. "Quello che dovrebbe fare ognuno di noi".

Ad Assenzio fa eco Antonino Alletto, segretario generale nazionale di MP: "Tina non si è mai arresa davanti alla morte, quella Croma non si è fermata a Capaci ma ha continuato a macinare chilometri. Non è pensato per i palermitani che queste storie le hanno vissute e le vivono, ma per tutti quelli che le hanno attraversate distrattamente".

A Palermo le manifestazioni per il venticinquennale avranno inizio già alle 9: in Aula Bunker è previsto un convegno con la presenza, tra gli altri, del Presidente della Repubblica, del Presidente del Senato, dei ministri dell'Istruzione e dell'Interno e contemporaneamente saranno allestiti i "Villaggi della Legalità" all'esterno dell'Aula Bunker e a piazza Magione. Proprio martedì 23 aprile, a 25 anni esatti dalla strage di Capaci, Rai 1 dedica uno speciale in diretta dalle 20:30 dal capoluogo Siciliano, proprio in via D'Amelio. Punto che è stato poi cancellato nel decreto legge istitutivo. Ma sarà possibile seguire la trasmissione anche su alcuni schermi presenti in via Notarbartolo e sul piazzale antistante al Palazzo di Giustizia a Palermo, nonché a Capaci. Nell'attentato persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo, e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. La regia è di Stefano Vicario, le scene sono di Marco Calzavara.