Le ultime dal G7: firmata l'intesa sul terrorismo. Trump, "Grande meeting oggi"

Le ultime dal G7: firmata l'intesa sul terrorismo. Trump,

Il Premier ha sottolineato che la dichiarazione è importante perché arriva dopo gli attentati di Manchester e in Egitto. Sul primo ci sono stati "passi avanti significativi", ha detto ancora il premier. "Gli Usa sono ancora in fase di revisione della loro politica".

"Già Taormina e la Sicilia già dice quanto è importante per noi il rapporto con l'Africa, ci troviamo nel cuore del Mediterraneo e oggi la discussione con l'Africa si concentra sull'esigenza di partnership a tutto campo tra G7, organismi internazionali e paesi africani con l'obiettivo d'innovazione e sviluppo del capitale umano", ha detto Gentiloni aprendo la sessione del vertice con i paesi africani ospiti al vertice. I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti.

Secondo un'anticipazione pubblicata dall'Ansa, nella dichiarazione finale del G7 i grandi si impegneranno a prendere "ulteriori azioni nei confronti della Russia se non rispetta gli accordi di Minsk sull'Ucraina".

La prima giornata del summit ha avuto anche momenti di spettacolo e relax, come la foto di famiglia nel Teatro greco, il sorvolo delle Frecce tricolori, il concerto dell'Orchestra Filarmionica della Scala di Milano diretto da Myung-Whun Chung con brani di Pucciini, Rossini, Verdi e Mascagni, prima della cena all'hotel Timeo offerta dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella a base di tortelli con gamberi rossi e filetto di dentice. Anche sull'immigrazione ci sarà un documento condiviso, ma all'insegna del compromesso al ribasso: il riconoscimento dei diritti dei migranti sta insieme a quello dei Paesi riceventi a "controllare i confini e fissare chiari limiti ai livelli netti di immigrazione". A seguito di queste defezioni eccellenti, perciò, cresce l'attesa sulla conferenza stampa post G7, che Gentiloni terrà regolarmente alle 15.

Insomma, si sta avverando la previsione formulata dal presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, che in mattinata aveva parlato di "vertice piu' difficile degli ultimi anni". Molte importantissime questioni in discussione. La cancelliera tedesca invece avrà solo un breve colloquio con i giornalisti suoi connazionali, non con la stampa internazionale.