Lazio, Inzaghi: Con la Juve in finale di Coppa serve gara perfetta

Lazio, Inzaghi: Con la Juve in finale di Coppa serve gara perfetta

Aspettava gli sviluppi della situazione, il suo presidente gli aveva consegnato in mano la Salernitana ma lui continuava a confidare che il Loco impazzisse davvero e gli lasciasse la Lazio. E ancora: "Onore ai miei ragazzi che hanno fatto una grandissima stagione. La scenografia è stata pazzesca, dispiace non averli ripagati con una gioia. Abbiamo comunque fatto qualcosa di incredibile raggiungendo l'Europa con tre giornate d'anticipo ed essere arrivati in finale battendo Roma e Inter ci inorgoglisce". "Non conterà tanto se giocheremo con la difesa a tre o a quattro, ma l'interpretazione della gara". Di fronte avevamo la signora delle squadre, peccato, poteva essere la ciliegina sulla torta della stagione. Se Lukaku non fosse stato infortunato avrebbe giocato, era in un buonissimo periodo. I miei ragazzi sono stati straordinari, anche stasera ci hanno messo il cuore, la Juve al primo errore e mezzo ci ha puntito in due situazioni.

Tattica. "Servirà la partita perfetta". L'abbiamo già incontrata, in campionato qui avevamo fatto una buona gara senza rischiare nulla, poi alla prima disattenzione segnò Khedira. Spesso gli episodi determinano le partite, e oggi non ci hanno arriso. "Poi gli episodi non ci hanno aiutato". "Ci riproveremo. Gli entrati Radu, Felipe Anderson e Luis Alberto sono entrati tutti bene, con pò di cattiveria e fortuna in più potevamo riaprire la partita". Siamo in un buon momento di forma e abbiamo consapevolezza. Tra i primi, categoria incertezze, c'è il recupero di Parolo, che sabato a Firenze ha lasciato la Lazio in dieci nei minuti finali per una botta al ginocchio destro. Il capitano biancoceleste ha le idee chiare: "Dobbiamo guardare proprio alla Juve perché loro sono un modello da seguire".

L'allenatore ha così commentato anche l'approccio dei tifosi e l'andamento della gara. Neto ha fatto ottime parate, rifarei tutto dall'inizio alla fine. "Lo stesso da allenatore della Primavera, speriamo sia di buono auspicio".