Inter, rebus panchina: tentativo anche per Sarri

Inter, rebus panchina: tentativo anche per Sarri

Le discussioni sul futuro dell'allenatore partenopeo sono rimandate quindi a fine stagione. E bisogna partire dalla panchina perché, se fino a qualche settimana fa Stefano Pioli sembrava in dirittura di riconferma, gli ultimi risultati l'hanno allontanato di nuovo dai nerazzurri: quattro sconfitte nelle ultime sei giornate rappresentano un campanello d'allarme per una squadra che fino a un mese fa diceva di credere ancora ad un posto per la Champions League.

Maurizio Sarri sarà al 100% l'allenatore del Napoli, almeno per tutta la durata della prossima stagione, salvo clamorosi imprevisti. Il tecnico toscano resta la pista più percorribile per il club lombardo e al tempo stesso la preferita del coach toscano, che arriverebbe così in una delle tre big del calcio italiano dopo anni di onorata carriera.

Mi piace tantissimo e ho un ottimo rapporto anche con lui. Tra le parti c'è stato già un sondaggio prima dello scontro diretto di domenica scorsa a San Siro. Un'ipotesi giornalistica al momento, che però potrebbe trasformarsi in qualcosa di serio se dal quartier cinese nerazzurro arrivasse l'ok per proporre al tecnico un ingaggio al doppio dell'attuale e con un assegno da 8 milioni da girare a De Laurentiis per la penale in contratto.