Inter, Pioli: "Vado avanti e non mollo. Icardi fuori? Non ero contento"

Inter, Pioli:

Ma se hai le occasioni e non segni diventa difficile, gli episodi ci hanno condannato. I risultati sono negativi.

PROBABILI FORMAZIONI GENOA - Emergenza piena per Ivan Juric tra infortuni e squalifiche: possibile che il tecnico croato torni a schierare la sua squadra con il 3-5-2 che utilizzava Mandorlini, dunque con Palladino affiancato a Giovanni Simeone in attacco e un centrocampista in più a fare densità nella zona nevralgica del campo.

"In questo momento non credo sia importante pensare all'Europa, ma dimostrare orgoglio, voglia e capacità di saper uscire da questo momento. Non ero contento dei movimenti dei miei attaccanti e ne ho messi altri due". 2 i punti rimediati in 7 partite dopo la bella vittoria contro l'Atalanta per una squadra che ha perso completamente la rotta. Sulla respinta, se Andreolli non scivola, potevamo rimediare alla situazione.

"La sostituzione di Icardi? Volevo cambiare la fase offensiva, avere attaccanti più freschi". Stiamo lavorando sul campo e anche al video per vedere bene le situazioni sulle quali dobbiamo migliorare; per esempio, sul gol di oggi Kondogbia non doveva seguire Rigoni in profondità perché il suo movimento doveva essere riassorbito dalla difesa. "Anche oggi la partita l'abbiamo comandata, l'avversario ci aspettava con tante marcature a uomo". Ci dovevamo sicuramente muovere di più senza palla e cercare una manovra più paziente, più lucida e più veloce. Oggi dovevamo portare a casa un risultato positivo e non ci siamo riusciti. Dobbiamo rimettere a posto alcune cose che prima ci davano qualcosa in più, e ora non ce lo danno più. Oggi abbiamo giocato con due punte e senza trequartista. Se contestualizziamo il momento attuale sembra impossibile poter essere positivi perché sembrerebbe troppo lontano dalla realtà ma io ancora penso che ci siano dei valori per costruire un buon futuro per l'Inter. Non vinciamo da troppo tempo, dobbiamo continuare a lavorare.