Il Trono di Spade: saranno ben 5 gli spin-off dedicati alla serie

Il Trono di Spade: saranno ben 5 gli spin-off dedicati alla serie

Ognuno dei concept in discussione è un prequel, piuttosto che un sequel.

Le storie sono tutte ambientate ovviamente nel mondo di A Song of Ice and Fire, la saga fantasy creata da Martin, probabilmente non tutte a Westeros, ma probabilmente almeno una a Essos o un altro degli altri continenti. L'autore de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco George R.R. Martin, che fa parte di uno dei team a cui HBO ha commissionato i soggetti, ha parlato della questione svelando un importante dettaglio: i progetti in cantiere non sono quattro, bensì cinque.

Nel caso in cui Hunnam e la Hbo non trovassero un accordo per un ruolo cameo nella stagione finale, l'attore potrebbe essere sempre considerato per un ruolo, magari come protagonista, in uno dei 4 spin-off a cui la rete sta lavorando.

Martin ha confermato poi di aver lavorato con tutti gli sceneggiatori, e che dunque è pienamente coinvolto nel progetto.

E' stata una settimana dura, le nostre Serie Tv preferite sono state cancellate, ma oggi splende finalmente il sole, perché potrebbero esserci delle buone nuove in arrivo direttamente da Westeros... Lui è un'aggiunta davvero fantastica, un grande ragazzo ed un ottimo scrittore. "Quanti pilot verranno filmati e quante serie usciranno dagli stessi è ancora da definire".

Nel proprio blog lo scrittore ha anche dichiarato che si tratterà sicuramente di prequels. Sappiamo tutti quanto sono lento e quanto velocemente possa muoversi una serie TV. "Mi piacerebbe clonarmi o mettere più ore in un giorno, o trovare un modo per non dormire".

Infine George R.R. Martin ha smentito la teoria di un prequel ambientato durante la ribellione di Robert fornendo la seguente spiegazione: "Non faremo nemmeno la ribellione di Robert". "So che migliaia di voi vorrebbero una serie sulla ribellione, c'è addirittura una petizione... Non resterebbe spazio per altri colpi di scena; solo la messa in scena di un conflitto le cui conseguenze già conoscete". "Non è una storia che vorrei raccontare ora; avrebbe il sapore di una storia raccontata due volte".