Il Gp di Monaco F1, raccontato con i #MEME di @FormulaHumor

L'ha costruita lì la sua vittoria. A punti anche Romain Grosjean con la Haas, Massa con la Williams e Magnussen con l'unica Renault superstite, quella di Hulkenberg si è ritirata per la rottura del motore. Figuriamoci quante chance può avere chi, come lui, sarà costretto ad accomodarsi sulla quattordicesima piazzola della griglia di partenza: "Domani mi limiterò a guidare in giro per la pista, in una posizione fuori dalla zona punti - dichiara uno scoraggiato Lewis - Cercherò di risalire il più possibile, ma qui, come sapete, i sorpassi sono difficilissimi".

Sebastian Vettel su Ferrari ha vinto il Gran Premio di Montecarlo davanti a Kimi Raikkonen e a Daniel Ricciardo. Per tre anni ci siamo abituati che la superiorità della Mercedes fosse inattaccabile, frutto di un vantaggio tecnico consolidato nel tempo che sarebbe stato impossibile sgretolare in un inverno, solo grazie al cambiamento delle regole. Se non ci si fida del proprio gruppo diventa tutto più complicato. Hanno deciso di distanziare le pance dalle gomme anteriori più larghe per evitare che i vortici negativi che si creano con la rotazione della ruota potessero sporcare i flussi diretti verso il posteriore della freccia d'argento.

Valtteri Bottas 7,5: Qualifica da urlo, a 45 millesimi dalla pole con una Mercedes in pessime condizioni, poi in gara, un podio sicuro, viene vanificato dalla strategia nata per marcare Verstappen, il rinnovo si avvicina sempre più. Come a Barcellona, anche a Monaco l'italo-australiano giunge sul gradino più basso del podio, alle spalle delle due SF70-H ma con un sorriso ritrovato.

Kimi Raikkonen, voto 9: week end quasi perfetto per IceMan che fa la pole dopo un lungo digiuno e per metà gara mette in fila tutti. Non è solo con noi per dare un contributo ma per far le sue gare.

Svolta "mondiale" nel Gp di Monaco, sul circuito monegasco Vettel "regola" il compagno di squadra Raikkonen e stabilisce le gerarchie all'interno del team. Sono davvero soddisfatto. Abbiamo mostrato come sui circuiti cittadini la RB13 sia competitiva, ma dobbiamo chiaramente migliorare anche sulle altre tipologie di circuiti. Ci voleva una doppietta a Monte Carlo per far pronunciare quelle poche parole che per ora non si volevano nemmeno sussurrare. I tifosi del Cavallino non s'illudano: la partita iridata andrà avanti fino alla fine, perché verranno piste favorevoli all'astronave grigia, ma un conto è condurre il gioco e un altro è subirlo...