Il G7 non unito su tutto ma neppure spaccato

Il G7 non unito su tutto ma neppure spaccato

Una protesta autorizzata indetta dal "Comitato no G7", che ci tiene a sottolineare di non avere alcun sentore di possibili disordini nonostante i timori diffusi fra i commercianti. "Quindi al G7 chiediamo risultati, sappiamo che non sarà un confronto semplice ma lo spirito di Taormina ci può aiutare nella direzione giusta".

Taormina, il presidente Trump ha annunciato il desiderio di rinunciare alla conferenza stampa finale. Per il capo dell'Eliseo, al debutto sulla scena internazionale, il summit è l'occasione per diversi primi incontri bilaterali con gli altri leader.

E' chiaro che gran parte della discussione del G7 affronterà la questione terrorismo a pochi giorni dall'attacco di Manchester mentre l'altro argomento clou sarà quello riguardante le migrazioni ed i controlli delle frontiere. Per il presidente del Consiglio, la risposta al terrorismo e all'estremismo violento "deve essere ferma": contro la strategia del terrore occorre "restare uniti e garantire che i nostri cittadini siano protetti e sicuri", portando "la lotta al terrorismo a un livello più alto". Poi - in tarda serata - ha fatto un passo indietro, annunciando di avere ripreso la collaborazione con Washington, probabilmente rassicurata dall'intenzione di Trump di fare piena luce sui leaks.

Ieri i capi di Stato e di governo di Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Canada, Italia, Giappone e Germania hanno trovato un'intesa su sicurezza e guerra all'Isis e hanno firmato un documento condiviso, ma si sono invece evidenziate differenze e distanze sul clima, con Donald Trump e Angela Merkel fermi su posizioni opposte.

Oggi parteciperanno anche il segretario generale dell'Onu, i rappresentanti del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale e dell'Ocse.

I lavori del G7 termineranno domani con la conferenza stampa di Gentiloni alle 15, a cui seguiranno quelle degli altri leader.

Alle 19.00 di stasera, sempre al Teatro Antico, è in programma il concerto dell'Orchestra Filarmonica del Teatro della Scala e, al termine, al Timeo appuntamento con la cena di gala offerta ai sette leader dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.