I Fatti Vostri, Marcello Cirillo attacca Giancarlo Magalli: "Prima di sperare… pensa!"

I Fatti Vostri, Marcello Cirillo attacca Giancarlo Magalli:

Dal canto suo, Magalli ha prima risposto sulla sua pagina Facebook ("Praticare l'odio su Facebook è uno sport diffuso e c'è chi ne approfitta, come se far odiare un altro servisse a farsi amare di più") poi ha risposto sotto il post dell'ex collega: "Caro Marcello, condivido la tua rabbia e la tua delusione, ma non prendertela con me". Caro Magalli, questa tua voglia infinita di scrivere sui social, stavolta ti ha fatto perdere il senso della verità. "Io, ho sempre parlato in faccia, assumendomi le mie responsabilità ma questa volta non posso resistere", ha debuttato Cirillo su Facebook.

Dopo l'arcinota querelle che ha visto il conduttore battibeccare con Adriana Volpe, stavolta artefice del duro sfogo contro il conduttore de 'I Fatti Vostri' è stato Marcello Cirillo, altro volto storico della trasmissione di Rai Due, che ha consegnato a Facebook una lunga dichiarazione.

Oramai l'abbiamo capito, Giancarlo Magalli ha il gusto della provocazione e se deve dire qualcosa la dice, esponendosi in prima persona in studio e sui social e attirandosi non poche critiche e attacchi. "Il tuo contributo alla trasmissione non è mai stato messo in discussione ed è stato sicuramente un contributo importante, ma io credo che tu, proprio in virtù del tuo indiscusso talento, non debba star lì ad addolorarti ed a prendertela col mondo per una cosa che si interrompe, ma guardare con fiducia alle altre che certamente arriveranno". Le parole di Magalli però, non sono apparse casuali in quanto, proprio per quanto riguarda la sua conduzione della trasmissione non ci sono alcune certezze, così come sugli altri nomi che si avvicenderanno su Rai2 in quella fascia oraria. Le decisioni che ti riguardano non dipendono da me (si riferisce all'esclusione dal cast di Cirillo per la prossima stagione, ndr) e ne avrei parlato volentieri assieme a te se tu, dal momento in cui ti sono state comunicate, non avessi smesso di salutarmi e di parlarmi, come se fosse colpa mia. La chiusura del programma diretto da Michele Guardì è stata enigmatica più che mai.

Genova - Più che un "arrivederci", quel saluto così incerto ed enigmatico è parso a molti il preludio di un vero e proprio "addio".

Il post di Marcello Cirillo è stato condiviso da Adriana Volpe. In tanti anni me la sono presa (un po') solo con la Volpe... io ho lavorato con decine di donne: Marchini, Carlucci, Bonaccorti, Incontrada, Mazza, Capua, Ferracini, Lanfranchi, Orlando, Ventura, Windham, Lorenza Mario, Nadia Rinaldi, Carfagna, Matilde Brandi, e decine di altre. Senza Marcello non ha più senso vederlo!