Genoa, Preziosi: "Sono pronto a vendere"

Genoa, Preziosi:

La vittoria contro il Torino che ha regalato la salvezza ai rossoblù, conferma, secondo Juric che questa squadra ha avuto grossi problemi soprattutto sulla gestione di partite considerate abbordabili: "Manca la malizia, quando vogliono gestire le cose non sono capaci - dice il mister - come nel secondo tempo contro il Chievo, per non parlare della partita contro il Palermo".

Lo ha detto Enrico Preziosi, intervistato ai microfoni di 'Radio Uno'. È stato uno dei campionati più duri da quando sono presidente. I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti.

Con la consueta schiettezza alla domanda se si può ripartire da questo gruppo, risponde: "C'è da migliorare molto in tutta sincerità". Il problema - ha aggiunto Preziosi - sarà di trovare qualche serio acquirente o una società che ha interessa a portare avanti il progetto. I miei errori? "ne ho fatti, risponde il presidente genoano". Sicuramente non venderei più Rincon. L'allenatore Juric non potevo tenerlo dopo il 5-0 con il Pescara, ma poi si sono create le condizioni per una ripresa, ed è tornato e lo ringrazio per il lavoro fatto. "Invece, la partenza di Pavoletti non ha influito".