Genoa, Preziosi: Salvezza sofferta, io pronto a lasciare

Genoa, Preziosi: Salvezza sofferta, io pronto a lasciare

"Quest'anno ho sofferto tantissimo, è stato uno dei più duri". Il capo dei pm genovesi aveva parlato "di nutrita presenza di pregiudicati ed esponenti della malavita nel tifo organizzato del Genoa calcio" e di "comportamenti che si avvicinano molto a quelle delle organizzazioni di tipo mafioso". Il Presidente del Genoa Enrico Preziosi ai microfoni di 'Radio anch'io sport' ha confermato la volontà di lasciare. Se ci saranno delle opportunità, le valuterò seriamente.

Getty Images
Getty Images

Il problema è trovare acquirenti seri per portare la società dove merita. "E' stata una stagione complicata, ma in testa ci sono stati i miei errori", ha detto ancora Preziosi. Sicuramente cedere Rincon è stato un errore ma grazie al lavoro di Juric, che voglio ringraziare anche se l'ho esonerato, è andato tutto bene, ma sicuramente non era facile tenere un allenatore dopo il 5 a 0 di Pescara. "Oggi invece il Toro non ha mai tirato in porta, i ragazzi hanno fatto una grandissima prestazione e garantisco che non è facile essere così concentrati per 90 minuti". Il numero uno genoano ha inoltre affrontato il discorso cessione del club dichiarando come sia pronto a fare un passo indietro e lasciare la proprietà in mano a qualcun'altro: di seguito le sue dichiarazioni a riguardo.