Gabbani gioca a "Facciamo che io ero" e imita Eros Ramazzotti

Gabbani gioca a

Ottimo debutto su Rai2 per Virginia Raffaele. "Facciamo che io ero" conquista 3 milioni 296 mila spettatori e uno share del 14,6 per cento. C'era attesa tra il pubblico: qualche fans si aspettava magari di vederla parlare del 'caso Banca Etruria' - nelle vesti del sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Invece nulla. La Raffaele ha preferito puntare su Melania Trump. L'attore de L'Onore e il Rispetto 5 è stato in studio e ha ritrovato la sua compagnia di avventura al Festival di Sanremo e la loro unione si è vista subito, non solo durante l'intervista ma anche durante il loro sketch in cui, dopo uno sfrenato ballo, Garko è rimasto addirittura con in mano i capelli della Versace che non l'ha presa poi così bene. "C'e' Battiato, c'e' Fossati e c'e' chi fa ballare le scimmie", ha ironizzato.

La piccola reunion non ci regala le risate di un tempo soprattutto perché l'attore appare poco propenso alle battute ma ha comunque l'occasione per ribadire il suo amore per Adua del Vesco e la sua avversità ai fotografi che lo seguono ovunque. Virginia Raffaele con le sue imitazioni esilaranti e ospiti che le fanno da spalla, proprio come Garko, debutta alla grande su Rai Due.

Una sottolineatura di quanto sia stupida la paura dell'amore tra persone delle stesso sesso tanto efficace quanto profonda, che speriamo possa avere un impatto profondo sulle persone che ieri si sono collegate per vedere Facciamo che ero io. "Virginia - conclude - 'se facciamo che io ero un lupo' ti direi in bocca a me!". E della conduttrice-imitatrice, dice: "Se dovessi trovare un aggettivo per descrivere Virginia in realtà userei un aggettivo e un avverbio 'brillantemente eclettica' perché ha la capacità di passare da un personaggio all'altro in maniera molto brillante". Gabbani è ospite, insieme a Gabriel Garko, Lino Guanciale e Lillo e Greg, della prima puntata in onda questa sera alle 21.20 su Rai2.