Fiorentina-Pescara 2-2, il tabellino: Vecino riacciuffa il pari

Fiorentina-Pescara 2-2, il tabellino: Vecino riacciuffa il pari

Grandissima prestazione per Caprari, protagonista di una partita superba condita da un gol e 1 assist. In avvio di secondo tempo altra occasione per Caprari che incrocia sul secondo palo ma non centra la porta. Orgoglioso Pescara che già retrocesso fa tremare i viola fino all'ultimo, fino al gol di Vecino a cinque minuti dalla fine che evita la sconfitta.

Subito dopo è il neo entrato Hagi a impensierire Fiorillo con una punizione dai venti metri, ma il portiere ospite devia in corner. Al 38' Chiesa viene espulso per doppia ammonizione, lasciando i Viola in dieci uomini.

Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, con la Fiorentina che però prende pian piano campo e si rende sempre più pericolosa. In chiusura entrambe le compagini vanno vicine al gol vittoria, ma senza successo, il Pescara con Caprari e la Fiorentina con Babacar. Zampano e Biraghi i terzini, Campagnaro e Fornasier i due centrali davanti a Fiorillo.

Il primo squillo della ripresa è della Fiorentina con Babacar che ci prova con un destro a rientrare ma Fiorillo non ha problemi. Nel finale Vecino permette ai viola di riacciuffare il pari dopo Saponara che aveva accorciato le distanze. Finisce 2-2 quindi all'Artemio Franchi in una partita piena di emozioni.

FIORENTINA (3-4-2-1): Dragowski, Tomovic, Rodriguez (dal 14′ st Borja Valero), Astori, Chiesa, Cristoforo (dal 23′ st Tello), Vecino, Bernardeschi (dall'11' st Hagi), Salcedo, Saponara, Babacar. (12 Tatarusanu, 57 Sportiello, 4 De Maio, 31 Milic, 15 Maxi Olivera, 6 Sanchez, 5 Badelj, 72 Ilicic 9 Kalinic).

Per quanto riguarda le formazioni 4-2-3-1 con Bernardeschi, Saponara e Chiesa a supporto di Babacar, mentre il Pescara risponde col solito 4-3-3 con il tridente offensivo composto da Muric, Bahebeck e Caprari. A disposizione: Bizzarri, Aldegani, Coda, Bovo, Coulibaly, Milicevic, Cubas, Bruno, Muric, Muntari, Gilardino, Cerri.