Fiorentina, Andrea Della Valle annuncia: "Mi faccio da parte"

Fiorentina, Andrea Della Valle annuncia:

Non riesco a capire il perché ma è così. Mi prendo la mia parte di responsabilità per non aver centrato gli obiettivi stagionali, ma tutte le realtà simili alla nostra sono sotto di noi. Queste settimane mi hanno fatto pensare: è arrivato il momento che io faccia un passo indietro e mi faccia da parte per il bene della Fiorentina. Il patron viola, intervenendo a margine della consegna della laurea honoris causa conferita al fratello Diego, ha aperto per la prima volta ad un suo addio. Il contraddittorio c'è sempre stato in questi anni, così come gli errori, che comunque sono stati pochi. La Fiorentina è ben gestita, da tutti in tutti i ruoli, senza fare nomi né singoli.

Tutto questo mentre in un lungo comunicato diffuso in giornata i gruppi organizzati della curva Fiesole chiedono a Diego e Andrea Della Valle di intervenire pubblicamente, "solo voi due, senza intermediari di turno, per raccontarci in maniera chiara e trasparente quello che volete fare e soprattutto trattando i tifosi e la Fiorentina con amore e non come prodotto, in questo caso siamo pronti ad ascoltarvi e ad accogliervi di nuovo, altrimenti potete andarvene anche subito". "Spero di aver dato anche delle belle soddisfazioni ma in questo momento non percepisco più equilibrio in città", ha spiegato Andrea Della Valle, "non è più il solito contraddittorio. Qualcuno dice che non voglio capire certe accuse: evidentemente il problema sono io e allora mi faccio da parte".

LE PAROLE DI DIEGO - "Chi si occupa di Fiorentina è mio fratello - ha detto Diego Della Valle - ho chiesto a mio fratello dove stava il divertimento e mi pare che ultimamente ci si diverta poco".

Ultima partita della stagione contro il Pescara, la Fiorentina si appresta a chiudere una stagione fuori dalle posizioni utili per l'Europa. Lui decide in autonomia come sempre e lo fa con grande innamoramento della città di Firenze, che noi consideriamo come una famiglia. "Ci sentiamo un po? in paradiso però non è che si può stare in paradiso a dispetto dei santi". "Non c'è bisogno di organizzare grandi eventi per questo".