Finalmente 3 Italia dà il via al roaming gratis su rete Wind

Finalmente 3 Italia dà il via al roaming gratis su rete Wind

3 Italia mantiene le premesse e le promesse annunciando in maniera ufficiale l'abolizione del canone di roaming su tutto il territorio nazionale migrando sotto rete Wind.

Come anticipato nel corso delle scorse settimane, a partire dalla giornata di ieri 3 Italia permette a tutti i suoi clienti di utilizzare la rete dell'operatore telefonico Wind senza costi aggiuntivi. Infine si ricorda che a partire dal mese di luglio il roaming con Wind subirà un'ulteriore evoluzione consentendo ai clienti 3 Italia di navigare anche tramite la connessione 4G dell'operatore arancione.

Sempre dal sito tre.it (e confermato da un altro IVR, quello dedicato a chi si trova all'estero) arriva la tanto attesa conferma di un'altra apertura, che arriva in anticipo sulla regolamentazione comunitaria: sempre a partire da oggi (8 maggio 2017) il roaming in Europa è libero e senza costi aggiuntivi rispetto alla propria offerta valida in Italia. La promozione, però, non sarà per tutti ma soltanto per chi riceverà un messaggio promozionale dalla Wind nel quale verrà chiesto di esprimere il gradimento su tale offerta in modo tale da ottenere un coupon da regalare poi ad un amico che potrà passare a Wind attivando la stessa promo. Precisazione importante è che il roaming sarà gratuito da subito e per tutti, quindi momentaneamente anche se foste raggiunti ancora da roaming TIM. Per utilizzare il roaming nazionale con Wind e TIM è necessario attivare l'opzione del roaming all'interno delle impostazioni del proprio smartphone. Aperto anche il roaming dati su TIM: anche se non sarà 3G ma solo 2G/GPRS in qualche caso, almeno per la chat, potrebbe rivelarsi utile. Insomma, se vi trovate in un'area dove il segnale fino ad oggi percepito con la vostra SIM Tre non può certo ritenersi soddisfacente, quanto trapelato oggi dovrebbe assicurarvi a tutti gli effetti una svolta.

Nel primo trimestre del 2017, Wind Tre ha investito circa 240 milioni di euro per il potenziamento delle reti fisse e mobili. Decisamente buoni sono anche i risultati relativi al numero di clienti internet mobile, in crescita del 5% e pari a 19,5 milioni.