F1 | Raikkonen incolpa Bottas: "Non so come abbia fatto"

F1 | Raikkonen incolpa Bottas:

Kimi Raikkonen colpito duro da Verstappen si è ritirato alla partenza del Gran Premio di Spagna di Formula 1. In classifica Vettel mantiene il comando con 104 punti contro i 98 del vincitore di giornata. Dal finlandese, dopo il trionfo di due settimane fa in Russia, in molti si aspettavano una conferma in questo Gp, ma le uniche conferme che si hanno avuto dal Gp spagnolo riguardano il ruolo di seconda guida del finlandese.

Si consolida la convinzione che Mercedes e Ferrari sono ad armi pare e nonostante le migliorie tecniche della casa tedesca la sfida resta equilibrata. Nello specifico della gara odierna, al team di Maranello è mancata la capacità di aggredire la corsa con quel pizzico di spregiudicatezza, utile a mettere in difficoltà il rivale teutonico, che per la prima volta quest'oggi, nel Mondiale 2017, è sembrato "giocare" con l'avversario sfruttando la superiorità numerica in pista venutasi a creare sin dal primo passaggio, quando Kimi Raikkonen è stato costretto al ritiro. Escluso questo, credo che abbiamo preso le decisioni giuste" - dice il ferrarista - "Alla prima sosta ci siamo coperti con le gomme soft e non abbiamo avuto nessun problema.

Vettel alla fine ha sorpassato Bottas con una incredibile manovra alla curva 1, uno dei sorpassi più belli della sua carriera. Una volt ain pista non riesce subito a sbarazzarsi di Vettel ma, una volta risolta la pratica, deve solo gestire il vantaggio, calcolatore. Entrambi si danno la colpa ma chi è stato? "Ma non ho capito nulla di cosa mi ha detto" ha poi raccontato Tomas mentre un meccanico Ferrari lo ha portato sotto il podio prendendolo sulle spalle.

Ma c'è chi l'ha presa peggio. La manovra di sorpasso a Valtteri è stata bellissima, ma inutile perché lottavo con Hamilton.

Vettel ha resistito all'attacco iniziale di Hamilton nel suo out-lap ma è stato superato di pura potenza all'esterno della prima curva qualche giro dopo con la Mercedes che ha potuto sfruttare DRS e "bottone magico".

" Vettel prima della safety car ha perso tempo dietro Bottas, ma le gare sono così. Ci siamo toccati e non c'è molto altro che posso dire".