Cosa penso dopo aver visto Di Maio parlare ad Harvard

Cosa penso dopo aver visto Di Maio parlare ad Harvard

Lo ha detto Luigi Di Maio, per il quale "il Pd - accusa - ha un trend in decrescita, un milione in meno rispetto alle ultime primarie, i nostri numeri invece crescono".

Insomma, per il "grillino" le primarie del Partito Democratico lasciano il tempo che trovano: la vera sfida da vincere, per Renzi, sarà quella delle prossime elezioni politiche.

"L'intellettuale antifascista Carlo Levi titolò una sua opera 'Le parole sono pietre', che dovrebbe essere la primaria preoccupazione di chi rappresenta una istituzione o un potere dello Stato. - aggiunge lo scrittore - Carlo Levi venne mandato al confino in Lucania dal fascismo e si adoperò senza sosta, anche dopo la Liberazione dalla dittatura, per l'emancipazione di quelle genti, abbandonate dal regime. Vogliamo promuovere l'informazione" in modo che tutti siano consapevoli.

Lei che università ha frequentato? A dare il colpo di grazia a una situazione già particolarmente tragicomica ci si è messo il fatto che Di Maio si sia presentato con un interprete, a causa di evidenti riluttanze con l'inglese.

Nell'mbito dell'evento "Capire il Movimento 5 Stelle e il ruolo della democrazia diretta in Italia", il vicepresidente della Camera ha dovuto rispondere alle molte provocazioni di studenti e ricercatori americani, che lo hanno incalzato su alcuni temi spinosi, dai vaccini all'impegno dell'Italia nella Nato, fino al futuro dell'Unione Europea.

Vi siete presentati sulla scena anche parlando di competenze. "Il consiglio che diamo - ha aggiunto - e' consultare medici e pediatri e seguire le loro indicazioni". Via i guantoni. Mario Fittipaldi, 35 anni, cardiochirurgo pediatrico che ha studiato qui e ora esercita in Nuova Zelanda è brutale: "Siete un movimento di persone ignoranti e incompetenti. Questo ci ha permesso di diventare la prima forza politica del Paese con oltre il 30% del consenso", si legge ancora nel testo dell'intervento che l'esponente M5S farà all'università statunitense.

"È il problema dell'Italia: non si ha il coraggio di parlare e denunciare".

"I Paesi occidentali che hanno interessi petroliferi nel Paese non sono credibili per mettere insieme le tribu' e le varie comunita' locali". Continuo ad avere qualche dubbio sul M5S ma Di Maio è convincente, per me una sorpresa positiva. Di Maio ha portato come esempio proprio i professori universitari che hanno rivestito negli anni ruoli di potere all'interno della nostrana politica, asserendo che siano stati proprio gli iper competenti a rovinare l'Italia.