Corea del Sud, il democratico Moon Jae-in è il nuovo presidente

Corea del Sud, il democratico Moon Jae-in è il nuovo presidente

"Siamo ansiosi di lavorare con Moon - recita il comunicato - per continuare a rafforzare l'alleanza tra Stati Uniti e Corea e approfondire la duratura amicizia e alleanza tra i nostri due Paesi".

La Corea del Sud elegge il nuovo presidente che succederà a Park Geun-hye, prima donna a salire alla carica istituzionale più alta della Repubblica e costretta a chiudere in anticipo il mandato quinquennale per l'impeachment di marzo nato dallo scandalo di corruzione e abuso di potere che l'ha coinvolta insieme alla confidente Choi Soon-sil.

Quelle che si stanno svolgendo in questo martedì 9 maggio sono una delle elezioni Corea del Sud più importanti di sempre.

Park Guen-hye nel 2013 venne eletta Presidente battendo proprio il democratico Moon Jae-in. La prima tappa, il 17 aprile scorso, e' stata una tradizionale roccaforte conservatrice, la citta' di Daegu nel sud del Paese, citta' natale dell'ex presidente Park. La signora Park è diventata la prigioniera numero 503.

Il candidato di Saenuri sarà Hong Joon-pyo, uomo dalle posizioni molto sbilanciate a destra e grande sostenitore di Donald Trump, tanto da dichiarare che in caso di vittoria avrebbe festeggiato assieme al Presidente Usa a bordo della portaerei Carl Vinson.

Il mondo guarda ora con speranza a Moon anche per quanto riguarda le relazioni con la Corea del Nord. Quello di Moon, ha spiegato un esponente del suo partito poco dopo l'inizio della corsa alla Casa Blu (la Casa Bianca sud-coreana), è stato un segnale chiaro della volontà di "superare gli antagonismi regionali e diventare un presidente che ha il sostegno di tutto il Paese". Solo terzo invece Ahn Ahn Cheol-soo, il fondatore del Partito del Popolo, che gli exti poll danno al 21%. Il sistema antimissile statunitense è in fase di montaggio in Corea del Sud ma ha irritato Pechino. Moon ha criticato l'approccio delle precedenti amministrazioni sud-coreane che, nonostante la linea dura nei confronti di Pyongyang, non sono riuscite a fermare lo sviluppo nucleare e missilistico del regime di Kim Jong-un e ha in piu' occasioni segnalato un possible ritorno alla "sunshine policy" di cooperazione con Pyongyang, che ha avuto come esito piu' noto il premio Nobel per la Pace conferito all'ex presidente sud-coreano, Kim Dae-jun.

Certo è che alcuni lati della vita di Moon Jae-in fanno riflettere.