Conte campione in Premier, complimenti anche da ADL

Conte campione in Premier, complimenti anche da ADL

Dopo una partenza decisamente positiva, 3 successi nelle prime tre gare, la stagione sembrava virare non certo nel migliore dei modi, il ko casalingo con il Liverpool e il tonfo in casa dell'Arsenal avevano iniziato a far storcere la bocca dalle parti di Stamford Bridge. E a giudicare dai video e dalle foto postate sui profili social dei giocatori, e' stata grande festa. Con l'arrivo del tecnico salentino sulla panchina dei Blues, l'esterno ha cambiato totalmente registro, giocando tutti gli incontri da titolare e mettendo a segno 15 reti. In Germania la Bild, nell'edizione cartacea 'FussballBild' che si differenzia da quella online, ha azzardato come ipo- tesi il Milan.

Il Chelsea è al primo match point per la vittoria del campionato, a guidare la squadra ricordiamo che è Antonio Conte che potrebbe essere il secondo tecnico italiano a vincere la Premier League e stabilire il record di due vittorie di seguito di due allenatore italiani.

E ora il tecnico pugliese si gode il trionfo, consapevole che tutti in Europa vorrebbero averlo alla guida della propria squadra e che nessuno può permettersi più di metterlo in discussione. Lo scorso anno c'era riuscito Claudio Ranieri con il suo Leicester sebbene lo scenario e le pretese fossero totalmente diverse. L'allenatore italiano alla prima stagione sulla panchina inglese, centra immediatamente l'obiettivo di conquistare la Premier League. Addirittura il Chelsea la percentuale di possesso palla più alta l'ha raggiunta contro il Burnley (62%) ma l'incontro è finito in parità. A fine lezione, aperta anche ai media, alla domanda se resterà al Dortmund, la risposta è stata alquanto sibillina: "So soltanto che sabato giocherò contro l'Augusta".

Non a caso i difensori del Chelsea quest'anno siano riusciti a sventare un pericolo intercettando i rivali per ben 512 volte, mentre la difesa ha tolto il pallone direttamente dai piedi dell'avversario in offensiva solamente 75 volte; una differenza drastica (statistiche di Squakwa). Conte, ora, intende solo godersi i festeggiamenti per il titolo conquistato. Molte meno di squadre come Real Madrid (489) e Bayern Monaco (452). Un modo di intendere il calcio di vertice molto europeo, che avvicina Conte alla concezione primigenia di Arrigo Sacchi, non riferendoci ai dogmi tattici, naturalmente, ma alla stesso punto di origine "filosofico", quello dell'"intensità" tanto caro al profeta di Fusignano. Campionato dominato e vinto con due turni d'anticipo. "Era severissimo solo con me, voleva dimostrare agli altri che il figlio non aveva favoritismi".