Como, morta la bambina di 16 mesi ferita nello scontro tra auto

Como, morta la bambina di 16 mesi ferita nello scontro tra auto

Secondo i primi accertamenti degli inquirenti, che stanno ancora ricostruendo l'esatta dinamica della tragedia, il conducente pare fosse "senza cintura, con accanto la moglie e la bimba di 14 mesi, senza seggiolino", mentre sono in corso le analisi sull'altro conducente, per verificare se abbia assunto alcol o droga; dai primi referti forniti dall'Areu, l'agenzia regionale di pronto intervento, pare presentasse una pesante "alitosi alcolica". La bimba, Aurora, ha avuto la peggio, è entrata subito in arresto cardiaco ed è morta in ospedale.

Morta a soli 16 mesi per un incidente stradale e la disattenzione dei genitori.

Il pirata della strada che ieri, a Cantù, ha causato un incidente mortale, è risultato positivo all'alcoltest. Genitori hanno riportato solo contusioni. Non c'era seggiolino, ma se la bimba si trovasse sul sedile posteriore, o davanti in braccio alla mamma, è ancora da chiarire con certezza.

La bambina è stata portata d'urgenza in ospedale al Sant'Anna, ma i medici non sono riusciti a salvarla. Una circostanza che dovranno accertare le indagini, così come se il conducente dell'altro veicolo guidasse con un tasso alcolemico oltre i limiti consentiti per legge. Sul luogo dell'incidente sono state inviate quattro ambulanze, l'automedica del 118 e un elicottero. Per omicidio stradale è stato arrestato un operaio di 34 anni che era alla guida ubriaco dell'altra auto coinvolta nello schianto frontale.