Charlie Hunnam vorrebbe apparire in Game of Thrones

Charlie Hunnam vorrebbe apparire in Game of Thrones

Nei mesi che seguirono, altri scrittori sono stati coinvolti e hanno lanciato altre idee.

E ora, Martin ha riportato sul suo blog delle spin-off/">notizie che tratterebbero di alcune sue idee su delle storie che i fan di "A Song of Ice and Fire" ( "Cronache del ghiaccio e del fuoco") sperano tanto di vedere. Ma a oggi ho solo scritto e pubblicato tre racconti, e ce ne sono almeno sette, otto o addirittura dieci che vorrei scrivere. Ma c'è di più: gli spin-off in lavorazione non sono quattro, bensì cinque.

Il post si conclude con una rassicurazione: l'autore sta lavorando a Winds of Winter, il nuovo libro di aSoIaF... che sarà pronto... quando sarà pronto. Se la serie madre sta per terminare, con due ultime brevi stagioni, potrebbe non essere necessario dire addio per sempre a quel mondo nel 2018.

All'inizio di Maggio era stato rivelato ufficialmente che ben quattro sceneggiatori erano attivi alla scrittura dei potenziali spinoff, attesissimi dagli affezionati fan, ma pare che le cose siano leggermente cambiate perché si è aggiunto agli altri un quinto script, come ha annunciato lo stesso Martin: "Avevamo quattro sceneggiature in fase di sviluppo quando sono arrivato a Los Angeles la scorsa settimana, ma quando sono partito sono diventate cinque", ha scritto, "Abbiamo aggiunto un quinto scrittore ai quattro originali".

Stiamo parlando di nuove storie ambientate nell'universo secondario (per usare il termine di Tolkien) di Westeros e il mondo che c'è oltre, il mondo che ho creato nel romanzo che ha dato origine alla serie. Piuttosto che 'spinoff' o 'prequel', preferisco il termine 'successor show'.

Nell'attesa che HBO confermi la versione di Martin, magari svelando l'identità dell'autore misterioso, lo scrittore si è espresso su quelli che secondo lui non sono dei buoni soggetti per uno spin-off di Game of Thrones (noi vi abbiamo parlato di alcune potenziali storie qui). Lui è un'aggiunta davvero fantastica, un grande ragazzo ed un ottimo scrittore.

L'autore ha inoltre ammesso di essere coinvolto nelle cinque stesure dei copioni. Non voglio ripetere quello che è successo con Game of Thrones, dove la serie ha superato i libri.

Infine George R.R. Martin ha smentito la teoria di un prequel ambientato durante la ribellione di Robert fornendo la seguente spiegazione: "Non faremo nemmeno la ribellione di Robert".