Cessalto, gara mortale tra auto: arrestato kosovaro senza patente

Cessalto, gara mortale tra auto: arrestato kosovaro senza patente

Ieri sera alle 23 circa in via Mario del Monaco di San Donà di Piave un incidente stradale ha coinvolto un autovettura Audi A3 grigia che ha invaso la corsia di marcia opposta andando a collidere frontalmente con una Ford Focus che sopraggiungeva regolarmente nella sua corsia di marcia. Subito sono iniziate le ricerche dell'automobilista fuggito ai controlli che ha abbandonato la sua auto e lasciato un uomo in fin di vita che poco dopo è spirato sulla strada.

Sul posto è immediatamente intervenuta una "gazzella" dei Carabinieri di San Donà allertata dai passanti. Il conducente della A3, dopo l'incidente, si è allontanato a piedi.

Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri del comando di San Donà, l'A3 stava facendo una gara di velocità con un'Alfa 147: "Desumibile dalla velocità e sfrontatezza nella guida dei due veicoli e soprattutto dai sorpassi azzardati che venivano effettuati". Durante il testa a testa, il conducente dell'Audi, dopo aver effettuato un sorpasso in curva, ha perso il controllo del mezzo, andando ad invadere la corsia di marcia opposta e scontrandosi frontalmente con la Ford Focus. L'Audi risulta di una donna italiana residente nel Padovano, ma utilizzata dal 21enne peraltro resistente a Cessalto (Tv).

Le immediate indagini hanno consentito ai militari di risalire ad un veicolo con due cittadini kossovari. Arrestato con le stesse accuse anche B.E, kosovaro 26enne, alla guida dell'Alfa Romeo.

Testimoni oculari hanno riferito di aver visto darsi alla fuga appiedata l'autista dell'Audi A3 che ha fatto però in breve tempo perdere le proprie tracce.

La centrale operativa ha quindi contattato quella del capoluogo friulano, che a seguito di verifiche all'ospedale Cattinara ha accertato la presenza del 21enne, con escoriazioni e contusioni tipiche a quelle di un incidente automobilistico, sebbene lo stesso dichiarasse di essere caduto semplicemente dalle scale. Due versioni differenti quelle fornite dal diretto interessato e dai due giovani fermati a Cessalto: una conferma ulteriore della propria responsabilità. I due uomini sono stati arrestati, per omicidio stradale con l'aggravante della fuga in un caso, e per concorso ed omissione di soccorso, nell'altro.