Carpi che impresa! In nove contro undici vince a Frosinone, decide Letizia

Carpi che impresa! In nove contro undici vince a Frosinone, decide Letizia

Carpi (4-4-1-1): Belec; Strana, Poli, Romagnoli, Letizia; Jelenic (65' Gagliolo), Mbaye (53' Lasagna), Bianco, Di Gaudio; Lollo; Mbakogu (82' Fedato). Si infiamma il clima, con Belec che respinge su Gori.

Mbakogu però ci ripensa e vorrebbe tornare in campo e litiga con un dirigente del Carpi che di fatto lo placca per impedirgli di rientrare sul terreno di gioco, considerato che la sostituzione è ormai effettuata e Fedato è già in campo, Mbakogu è furioso, ma qualche minuto dopo esplode invece di gioia quando Letizia trova il goal del vantaggio che vale la qualificazione e si lascia andare anche a gesti poco eleganti rivolti ai tifosi frusinati, cosa che gli costerà probabilmente una sanzione del Giudice Sportivo. Da una parte il Frosinone a non voler rischiare nulla e a controllare l'avversario, dall'aaltra parte il Carpi che ha badato bene a non sbilanciarsi per non subire il gol che avrebbe significato addio ai sogni di gloria.

La ripresa sin apre con un altro errore arbitrale, visto che Ghersini non assegna un calcio di rigore commesso da Lollo su Soddimo.

Nel secondo tempo il Carpi fa entrare l'attaccamne Lasagna al posto di Mbaye e un minuto dopo, al 52', Mbakogu colpisce il palo a portiere battuto. Lo 0-0 avrebbe concesso al Frosinone il pass per la finalissima in virtù dello 0-0 dell'andata e della migliore posizione in classifica nella regular season. Sono rimasto impressionato da come il Frosinone aveva accolto la retrocessione, non ci sono riuscito, mi dispiace. La squadra di Castori subisce la pressione del Frosinone, l'arbitro non fischia un rigore per il Carpi e si scatena la rissa. Il Frosinone prova il tutto per tutto ma non riesce a segnare. Il Carpi protesta, finisce in nove contro undici ma vince in casa del Frosinone e si guadagna la finale per l'accesso in serie A. Stasera conoscerà l'avevrsaria tra Perugia e Benevento.

Primo tempo equilibrato. Il Carpi ci prova al 17′ con una conclusione di Jelenič che sfiora il palo. "Mi sembra una decisione doverosa e rispettosa nei confronti della società".