Cannes, Jasmine Trinca vince il premio "Un certain regard"

Cannes, Jasmine Trinca vince il premio

Insieme ai produttori di Indigo Film, La Trinca, Castellitto e la Mazzantini ritirato il premio.

FORTUNATA di Sergio Castellitto, RITRATTO DI FAMIGLIA CON TEMPESTA di Hirokazu Kore-Eda, CUORI PURI di Roberto De Paolis, 2NIGHT di Ivan Silvestrini, MILANO IN THE CAGE - THE MOVIE di Fabio Bastianello, 47 METRI di Johannes Roberts, PIRATI DEI CARAIBI - LA VENDETTA DI SALAZAR di Joachim Rønning, Espen Sandberg.

"Stamane arrivando a Cannes mi era venuta un'idea matta: volevo andare in palcoscenico e cantare 'Grazie alla vita, che mi ha dato tanto'".

Dopo l'Europe Cinemas Label Award andato al lungometraggio A Ciambra di Jonas Carpignano, l'Italia viene premiata anche nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes 2017. "Sono felice, orgoglioso, fiero" dice all'ANSA il regista.

Un certain regard è il premio della critica, assegnato da una giuria che quest'anno è capitanata da Uma Thurman.

Jasmine Trinca vince come migliore attrice nella sezione Un Certain Regard e Eva Green con Emmanuelle Seigner incantano la croisette nell'ultimo giorno di Cannes 70. "Quello per Fortunata è un premio al cinema italiano", aggiunge. Fortunata sa che per arrivare fino in fondo ai propri sogni bisogna essere fermi: ha pensato a tutto, è pronta a tutto, ma non ha considerato la variabile dell'amore, l'unica forza sovvertitrice capace di far perdere ogni certezza.

Il film, in sala dal 20 maggio, racconta la vita resistente di Fortunata, Jasmine Trinca appunto, parrucchiera a domicilio, "una meravigliosa coatta" come la definisce l'attrice che nella periferia romana di Torpignattara, potente come un gladiatore, aspira ad una vita migliore mentre combatte per sbarcare il lunario, crescere una figlia, tenere a bada un ex marito violento.