Cannes 2017: approda sulla croisette Okja, l'incantevole creatura di Bong Joon Ho

Cannes 2017: approda sulla croisette Okja, l'incantevole creatura di Bong Joon Ho

Netflix è sbarcato a Cannes.

Quattro anni dopo Snowpiercer, il maestro coreano Bong Joon-ho sta presentando tra le polemiche a Cannes il suo nuovo progetto di stampo fantastico, Okja, film originale di Netflix costato ben 53 milioni di dollari di cui, dopo un primo e più concentrato teaser, è stato ora diffuso il full trailer ufficiale.

Okja è una "favola moderna" che racconta le avventure di Mija, una bambina tredicenne che vive in una valle circondata dalle montagne e una creatura enorme, simile a un gigantesco e dolce maiale, che cerca di proteggere da una spietata multinazionale che sta tentando di rapirlo. A lamentarsene in un comunicato e'stata poco prima dell'inizio della kermesse la stessa organizzazione del Festival. L'operazione sarà intercettata dall'Alf, lo storico movimento di liberazione animalista che cercherà di smascherare cosa c'é dietro l'industria della carne.

La partecipazione del celebre produttore e distributore sembra essere destinata al tormento. L'organizzazione "si rammarica che non sia stato raggiunto alcun accordo" e, in una dichiarazione rilasciata una settimana prima dell'apertura del Festival, annuncia un cambiamento nel suo regolamento per il 2018, che impone l'uscita in sala per tutti i film in concorso. Il film, che uscirà in esclusiva su Netflix il 28 giugno, è interpretato da molte star: troviamo nel cast Tilda Swinton e Jake Gyllenhaal, come attori principali. "I due film, The Meyerowitz Stories" del regista americano Noah Baumbach e "Okja" del sud-coreano Bong Joon-Ho, figurano tra i 19 lungometraggi in lizza per la Palma d'oro.