Calcio, Serie A: Bologna-Pescara 3-1

Calcio, Serie A: Bologna-Pescara 3-1

Si è appena conclusa Bologna-Pescara terminata col risultato di 3-1, valida per la 36° giornata di Serie A. Prima dell'intervallo il Dall'Ara esplode vanamente due volte per le reti di Destro e Taider giustamente annullate per fuorigioco e così si torna negli spogliatoi in parità.

Allo stadio Dall'Ara, Destro (doppietta) e Di Francesco regalano la vittoria al Bologna: 3-1 sul già retrocesso Pescara (in gol con Bahebeck ) nel match valido quale 36a giornata del campionato di Serie A. Ripresa con i biancazzurri più intraprendenti dopo gli inserimenti di Milicevic e Milic e soprattutto il rientro in campo di Gilardino dopo un lungo infortunio.

BOLOGNA (4-2-3-1): Mirante, Torosidis, Helander, Maietta (dal 12′ st Krafth), Mbaye, Donsah (dal 29′ st Pulgar), Taider, Verdi, Di Francesco, Krejci (dal 28′ st Okwonkwo), Destro. A disposizione: Da Costa, Sarr, Helander, Mbaye, Torosidis, Rizzo, Di Francesco, Petkovic, Okwonkwo. Donadoni 6,5. Pescara (4-3-3): Fiorillo 4,5; Zampano 5,5, Fornasier 5, Bovo 5, Biraghi 6; Coulibaly 6 (Milicevic 5 8' s.t.), Brugman 5, Memushaj 5,5; Caprari 6, Bahebeck 6,5 (Gilardino 5,5 28' s.t.), Mitrita 6 (Muric 6 8' s.t.). All. Da lì invece non è mai uscito il Pescara, che dopo una sola stagione ha salutato con largo anticipo la Serie A e ora proverà a vincere la seconda partita - sul campo - del suo torneo. La gara si mette subito su binari comodi per il Bologna, che potrebbe giocare in scioltezza ma sbaglia una quantità notevole di passaggi e alla lunga finisce per patire l'uomo in più del Pescara in mediana e la fisicità dei centrocampisti abruzzesi. Il vantaggio rossoblù è praticamente immediato con Di Francesco bravissimo a recuperare un pallone al limite dell'area crossando per Destro, libero di colpire di testa infilando Fiorillo che però lo abbatte con un pugno in uscita costringendolo a qualche minuto di cure al posto dei festeggiamenti per il raggiungimento della doppia cifra in classifica marcatori.