Cagliari, è tempo di esordi: super debutto per Crosta, bene anche Biancu

Cagliari, è tempo di esordi: super debutto per Crosta, bene anche Biancu

Il problema principale del Milan di Montella è proprio in zona gol, con Bacca e Lapadula che spesso e volentieri si sono dimostrati insufficienti e non all'altezza di una piazza esigente come Milano.

CAGLIARI (4-3-1-2): Crosta - Padoin, Pisacane, Tachtsidis, Murru (33′ Miangue) - Ionița, Deiola (79′ Biancu), Faragò - João Pedro - Farias, Borriello (69′ Han).

AMMONITI: 40′ João Pedro (C), 59′ Deiola (C), 64′ Gómez (M), 67′ Paletta (M), 77′ Padoin (C).

Bacca titolare nel Milan anti-Cagliari, con lui in avanti Suso e Honda, dietro c'è Gomez. Al 26 gennaio dello stesso anno risale invece l'ultimo successo del Milan in terra sarda, con Balotelli e Pazzini che negli ultimissimi minuti di gioco ribaltarono l'iniziale vantaggio messo a segno da Marco Sau.

Vuole scuotere i suoi Montella e in avvio di ripresa inserisce Lapadula per Vangioni, schierando un Milan molto offensivo. Bacca è il terminale offensivo, Lapadula va in panchina.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Zapata, Paletta, Vangioni; Bertolacci, Montolivo, Pasalic; Suso, Lapadula, Deulofeu.

Chiusura di campionato da incorniciare per il Cagliari che batte il Milan per 2-1 grazie ai gol di Joao Pedro e Fabio Pisacane. Poi, Bacca e Locatelli non riescono a trovare la porta da buona posizione.

Di contro il Milan, dopo un ottimo inizio di stagione, è andato incontro a diverse difficoltà, dovute in parte alla situazione societaria, risoltasi solo in primavera con il closing ed il passaggio alla nuova proprietà cinese, e in parte ad una pesantissima serie di infortuni che ha limitato il rendimento della squadra di Montella. Milan dunque che si ritrova in dieci. Emozioni continue al Sant'Elia, nonostante sia l'ultima partita e che sia ininfluente ai fini della classifica. Altra occasione all'83' ma, dopo un corner, la conclusione a botta sicura di Ionita viene respinta. I rossoblù protestano poi per un tocco di mano in area milansta che effettivamente dai replay sembra esserci.

Gli ospiti restano in 10 per l'espulsione di Paletta al 75' per doppio giallo, e al 93' arriva il gol della vittoria dei padroni di casa: Pisacane respinge in rete una corta ribattuta di Donnarumma sulla punizione di Joao Pedro.