Cagliari, Sardegna Arena nuovo stadio

Cagliari, Sardegna Arena nuovo stadio

Nella giornata di mercoledì è stata organizzata una conferenza stampa sul terreno dell'attuale stadio rossoblù dove il presidente del club Tommaso Giulini, il sindaco del capoluogo sardo Massimo Zedda e il presidente della Regione Francesco Pigliaru hanno svelato il progetto del nuovo impianto provvisorio. La benedizione al cantiere accanto alSant'Elia (che verrà demolito e ricostruito) è stato dato questamattina. Sarebbe un miracolo perché non è affatto scontato tirare su uno stadio da Serie A in quattro mesi, ma sarebbe anche una vittoria importantissima per tutta l'Isola. In seguito procederemo per lo stadio definitivo, fra presentazione del progetto, gare e termini vari credo che sfumi la possibilità di inaugurarlo per il centenario del 2020. I tempi sono particolarmente ristretti, ma la società punta a realizzarlo entro quattro mesi, per poter disputare qui la prima giornata di campionato della prossima stagione al via ad agosto.

Si tratta come detto di una casa temporanea in attesa di quella definitiva, per la quale il Cagliari investirà una cifra attorno ai 55 milioni: il nuovo impianto rossoblù dovrebbe sorgere nel 2019, e fino ad allora la squadra giocherà proprio alla 'Sardegna Arena'.

"Ringrazio il Cagliari Calcio e in particolare il presidente Giulini per quest'investimento importante, che consentirà in futuro di concretizzare opportunità di lavoro e ricchezza per l'intero contesto regionale. Perciò abbiamo scelto il nome Sardegna Arena, per portare il nome di questa terra in Italia e un giorno, ce lo auguriamo, in Europa". Il sindaco Zedda ha parlato delle connessioni e della integrazione del nuovo impianto al resto del territorio, a partire dal quartiere di Sant'Elia. Quando lo stadio provvisorio sarà pronto dovrà dare il suo placet anche una commissione, se in generale fossimo costretti a giocare una partita in campo neutro potremmo andare al Comunale di Torino. Per gli spalti saranno utilizzate le tribune del Sant'Elia più la main stand utilizzata a Quartu a Is Arenas. Prevista, al primo piano, anche una sala per l'intrattenimento per i bambini e ben 437 metri quadrati per i ricevimenti.