Bollo auto, ultime news: niente revisione per chi non paga

Bollo auto, ultime news: niente revisione per chi non paga

Sono moltissimi gli elementi sotto esame, come ad esempio la proposta di eliminare le odiatissime monetine da 1 e 2 centesimi di euro entro il prossimo anno, ma ciò che più interessa a noi è il possibile inasprimento dei controlli nei confronti del bollo auto.

L'emendamento prevede che gli uffici competenti del Dipartimento per i trasporti terrestri e le imprese autorizzate prima di effettuare la revisione ai veicoli debbano verificare l'avvenuto pagamento, dell'anno in corso e degli anni precedenti, della tassa di proprietà, della tassa di circolazione e della situazione di fermo amministrativo.

Dunque, questo emendamento potrebbe essere un brutto colpo per gli automobilisti che da troppi anni attendevano un'abolizione di questa tassa sentita sempre più come inutile. Lo prevede un emendamento presentato al Parlamento alla manovra -bis, dal Pd.

Le officine che si occupano di revisionare i veicoli, inoltre, saranno obbligate a bloccare ogni operazione in caso di inadempimento, azione che costringerebbe i proprietari inadempienti a saldare il dovuto per riprendere possesso del loro veicolo. Almeno in quel caso potete stare tranquilli, perchè non si dovrà rispondere del periodo in cui il mezzo apparteneva a qualcun altro: "Il proprietario del veicolo è tenuto a dimostrare l'avvenuto pagamento del bollo, solo a partire dal periodo d'imposta che decorre successivamente all'acquisto".

Fra gli altri emendamenti superstiti figura quello del Pd contro l'evasione del bollo auto, che punta a rendere impossibile la revisione senza il suo pagamento.

Ora la proposta sarà ulteriormente valutata dalla commissione Bilancio della Camera.

Il testo presentato ha l'obiettivo di contrastare l'evasione alla tassa di circolazione, l'emendamento era già stato proposto ma poi abbandonato.