Attentato a Manchester: sale a 22 il numero dei morti (anche bambini)

Attentato a Manchester: sale a 22 il numero dei morti (anche bambini)

22 morti e 59 feriti. "Resta da capire se avesse complici o fosse parte di una rete", ha detto il capo della polizia, invitando i media a non lanciarsi nella caccia al nome, essendo un'indagine complessa. La polizia ha parlato di un attacco kamikaze e di una singola esplosione.

Un attacco terroristico è avvenuto ieri sera (22 maggio) nel concerto di Ariana Grande, in una tappa del "Dangerous Woman World Tour" a Manchester, in Inghilterra. Quattro anni fa, poi, nel 2013, è uscito il suo primo album dal titolo Yours Truly che immediatamente si è piazzato al primo posto dei singoli americani. Tra l'altro, sui canali di sostegno all'Isis sta circolando un video che mostrerebbe il responsabile dell'attentato kamikaze al concerto di Ariana Grande, ma ancora non si sa se si tratta di un fake oppure no. Alle 22,35 inglesi (le 23,35 in Itaia), poco dopo il termine dello show, una fortissima esplosione ha sconvolto la Manchester Arena, un palazzetto coperto capace di contenere oltre 21.000 persone. Dal canto suo, il Presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, ha spiegato che il nostro Paese si unisce idealmente al dolore popolo britannico, mentre la stessa Ariana Grande, attraverso il proprio profilo Twitter, si è detta "distrutta", aggiungendo di non avere parole per commentare quanto accaduto. Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha annunciato che le misure di sicurezza nella città sono state aumentate e la premier Theresa May ha sospeso la campagna elettorale per le elezioni dell'8 giugno. Dal profondo del mio cuore, mi dispiace così tanto. Gli investigatori, però, sono certi che ad agire sia stata una sola persona, i cui resti sarebbero stati ritrovati insieme a quelli delle vittime.