Assange si affaccia, "vittoria importante per me"

Assange si affaccia,

Il procuratore svedese ha anche annunciato di avere ritirato il mandato di cattura europeo nei suoi confronti. Il fondatore di Wikileaks dal 2012 vive nell'ambasciata dell'Ecuador di Londra per sfuggire all'estradizione in Svezia e, soprattutto, negli Stati Uniti dove è sotto processo per avere diffuso centinaia di migliaia di documenti diplomatici e militari secretati. Si chiude così una vicenda iniziata nel 2010, quando il tribunale di Stoccolma spiccò il mandato di cattura contro Assange, accusato di stupro.

La procura svedese ha poi chiarito che la decisione di archiviare le indagini sulle accuse di stupro nei confronti di Assange è stata presa perché non c'è la possibilità di arrestarlo "per l'immediato futuro". La Svezia ha comunicato che il procedimento sarà riaperto, tuttavia, se Assange dovesse entrare nello Stato prima dello scattare del termine di prescrizione. Il fondatore di Wikileaks, che si trova nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra, era accusato di stupro. Due giorni dopo, il 20 novembre 2010, le autorità svedesi ottennero dall'Interpol un mandato di arresto internazionale contro Assange. Wikileaks e altri sostenevano invece l'ipotesi che l'obiettivo fosse portare Assange negli Stati Uniti, dove lo cercavano (e lo cercano) per la pubblicazione delle informazioni rivelate da Chelsea Manning.

Wikileaks lancia ora la sua sfida alla Gran Bretagna, dopo l'archiviazione delle accuse svedesi.

La decisione della procura svedese arriva dopo una recente nuova istanza d'archiviazione della difesa. Il riferimento è alle autorità di Londra, che ancora non hanno voluto confermare o negare l'esistenza di un mandato di estradizione a carico di Assange.

L'attivista australiano ha sempre negato ogni colpa e ha ripetutamente avanzato il sospetto di una montatura organizzata ad arte per consentire, in un secondo momento, alla Svezia di consegnarlo agli USA. Recentemente il nuovo direttore della Cia, Mike Pompeo, ha definito WikiLeaks "un servizio d'intelligence non statale ostile" agli Usa.