Apre a Chicago il primo Nutella Café al mondo

Apre a Chicago il primo Nutella Café al mondo

Tempo ne è passato e cose son successe da quando Il primo vasetto di Nutella fu prodotto nello stabilimento di Alba nel 1964. Il nuovo locale sarà qualcosa di diverso e di più complesso rispetto al punto Nutella presente all'interno di Eataly a Chicago e del Nutella Bar creato all'interno di Eataly a New York. Dalle pareti di un bianco 'cremoso' ai soffitti color cioccolato, fino ai lampadari a forma di nocciole, entrare nel ristorante - assicura il Chicago Tribune - e' come passeggiare sul fondo di un barattolo della famosa crema spalmabile alla nocciola, tra i simboli del Made in Italy nel mondo. I più golosi potranno addentare semplici baguette calde ripiene di crema spalmabile, waffle, fondute, gelati e persino una 'panzanella' rivisitata composta da "un'insalata di frutta, immersa nello yogurt e ricoperta di Nutella".

"Volevamo creare un mondo di Nutella in modo che gli appassionati potessero cogliere l'essenza del marchio".

Al momento non sono previste le aperture in altri ristoranti: esiste solo un caffè a Toronto, in Canada, che serve piatti a base di Nutella, ma non appartiene ai Ferrero.

Ma perché proprio Chicago? Ecco perché abbiamo curato molto il design. "Chiunque entrera' nel ristorante vivra' un'esperienza completa", ha spiegato il vice presidente del settore marketing di Ferrero, Noah Szporn. Al primo piano invece l'atmosfera cambia con decine di poltrone rosse che circondano un camino.

Oltre ai dolci a base di Nutella, il locale offre sapori tipici della cucina italiana, come panini con speak, prosciutto e altro. Meritao di questa conquista su scala mondiale va a Michele Ferrero, figlio di Pietro, che nel 1963 decise di rinnovare la Supercrema con l'intenzione di commercializzarla in tutta Europa. Secondo un rapporto dell'Ocse pubblicato in occasione dei 50esimo anniversario, la Nutella è uno dei migliori esempi di "prodotto globale".