Antonio Conte / Chelsea vince la Premier League se: stasera serve una vittoria

Antonio Conte / Chelsea vince la Premier League se: stasera serve una vittoria

Soltanto tre punti per la conquista della Premier League, al The Hawthorns può essere la serata giusta per festeggiare il titolo targato Antonio Conte. Se i primi due, pur avendo il contratto in scadenza tra tredici mesi, hanno il fantasma di Mancini che aleggia dietro di loro, ieri l'allenatore del Sassuolo in un'intervista a Calcio2000 ha rivelato: "Chi mi vuole deve pagare 3 milioni di clausola rescissoria". Veniva da un momento difficile, Michy doveva adattarsi, ma ha sfruttato l'occasione alla grande. Scatenato Diego Costa, che ha prima fatto una doccia di champagne a Conte, poi è stato vittima di scherzi da parte di Batshuay, autore del gol che è valso il titolo. Una gioia incontenibile per Conte che riesce a vincere la Premier League al suo primo tentativo: "Non è stato facile per me arrivare in Inghilterra, con un'altra lingua e i giocatori che arrivavano da una brutta stagione". Antony Earl, traduco come loro traducono, ha stravinto con il Chelsea come era già successo con Vialli e Ancelotti, ha stravinto in un campionato bello e acido, ha stravinto con una squadra non di fenomeni, abbandonata dallo special one, avvelenata e velenosa nello spogliatoio. Ci sono tutti i presupposti perché il matrimonio prosegua, così come il ricongiungimento con la sua famiglia pronta a raggiungerlo a Londra. Un feeling che sfocia anche in campo, con Conte pronto a gettarsi tra le braccia dei tifosi per esultare. Conte ha regalato così al Chelsea il 6° titolo della storia: a distanza di 2 anni, il Chelsea ritorna in vetta alla Premier. Quando ho deciso di tornare qui sognavo di vincere la Premier League.

Ora ad aspettare l'ex ct della nazionale italiana c'è la finale di FA Cup che si disputerà a Wembley il 27 Maggio e a contendersela saranno i campioni d'Inghilterra e l'Arsenal. Il nuovo Chelsea, escludendo l'eliminazione indolore dalla Curling Cup, colleziona ben 13 vittorie nelle successive 14 gare, concludendo il 2016 senza più conoscere la sconfitta, segnando in campionato 32 gol e subendone appena 4, con annessa imbattibilità per 6 partite consecutive. Conte ha saputo guidare e riportare la squadra ai vertici del calcio inglese. Ora qualcuno pensa e spera nel Contexit, insomma che Conte lasci l'isola e torni sul continente, l'offerta dell'Inter è roba che soltanto Abramovich potrebbe sopportare e ricacciare al mittente, un russo contro un cinese, è un bel match di potenza, superbia e denari.